Nuovo Opel Vivaro

LA SFIDA DEL 1600

Pubblicata il 03/07/2014
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


L’Opel Vivaro è stato profondamente rinnovato e (come il gemello Renault Trafic) ha solo motori a 4 cilindri turbodiesel commonrail di 1,6 litri, con sovralimentazione singola da 90 o 115 CV oppure biturbo da 120 o 140 CV. Nei furgoni medi nessuno usa propulsori così piccoli su una scala talmente ampia di potenze. La curiosità, mettendosi al volante, è tutta per loro. Partiamo con un furgone a passo corto e tetto normale da 2,9 tonnellate di peso totale col 1.6 biturbo da 140 CV. Che sorprende subito per la sostanza ai bassi regimi e una progressione interrotta solo da piccole incertezze fra prima e seconda marcia; almeno se si vuole adottare una guida economica e cambiare un filo sotto i 2000 giri/min, che poi è ciò che consiglia la spia del Gear shift indicator. In sesta il nuovo motore è meno pronto, ma nella media dei propulsori di pari potenza. E quando serve, come abbiamo sperimentato sulle autostrade tedesche, ci si trova senza incertezze sopra i 160 km/h. Il cambio è ben manovrabile, la spaziatura è quella tipica dei modelli di ultima generazione, fatti per risparmiare carburante, mentre lo sterzo è leggermente impreciso al centro e a velocità medio alte su rettilineo richiede qualche correzione di traiettoria. Un comportamento confermato dalla versione con turbo singolo e 115 CV.

Doppia turbina, oppure singola

Con carico parziale questo Vivaro CDTI non sfigura. Si lavora un po’ di più col cambio, ma niente a che vedere con certi 2 litri di qualche anno fa, e l’insonorizzazione è sempre valida. Anche la risposta delle sospensioni è ottima. L’abbassamento del punto H, quindi del piano di seduta, non ci entusiasma. Sembrava già perfetta la postura sulla serie precedente, ma dev’essere stata considerata troppo vicina a quella dei furgoni grandi, come confermano le scelte fatte da altri costruttori. La posizione di guida simile alle auto è una bella cosa, ma la percezione degli ingombri nel traffico secondo noi resta prioritaria; tanto più che il nuovo Vivaro ha il muso più alto e allungato di una decina di centimetri, la plancia più massiccia e, al pari del vecchio, sconta un passo accentuato, che si riflette sull’agilità in manovra e che fa desiderare di avere una percezione precisa del perimetro del veicolo. Le possibilità di regolazione del volante (in altezza e profondità) e del sedile (altezza, lungitudinale e ovviamente dell’ inclinazione dello schienale) sono comunque ampie.







Nessun Commento



Le ultime notizie




shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Meteo

Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Febbraio:

- Test: Scania S500, il massimo col 6 cilindri 

- Test+: punto motori, chi ricircola e chi no 

- Prova: Mercedes-Benz Sprinter 311 CDI

- Sicurezza: l'UE tutela passeggeri e pedoni 

- In vista del Transpotec, il salone italiano 

- Bruxelles torna a dar spazio ai camion

- A Las Vegas e Detroit si guarda al domani

- Leggeri: elettrici alla (ri)scossa 

- Pick-up: confronto Fiat-Nissan

- Attualità: novità per l'ADR

- Passione: Kamaz ancora primo alla Dakar 

- Bus: novità svedesi e consuntivo sugli elettrici

- Costi d'esercizio e prezzi del nuovo

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Editoriale Domus | Quattroruote | Il Cucchiaio d'Argento | Domus | Dueruote | ShopED | Ruoteclassiche
| Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908