Test

UNO SPECIAL DI SERIE

Pubblicata il 20/04/2017
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Se hai un Daf, sia che lo guidi personalmente sia che lo affidi a uno dei tuoi autisti, sei uno che bada al sodo. Vuoi spazio, ma senza esagerare. Vuoi praticità d’uso e non t’interessano i particolari ricercati. Vuoi prestazioni adeguate, senza inutili eccessi. Insomma, vuoi un camion per guadagnare e non per spendere soldi. L’XF risponde bene a tutti questi desideri. Nell’allestimento SSC, cioè Super Space Cab, lo spazio non manca a dispetto di un’impostazione non certo modernissima. Quel che cerca (e apprezza) chi ci deve vivere e lavorare sopra, c’è. La potenza non è problema: è quella che serve, infatti non va oltre i 510 CV. E il prezzo d’acquisto resta molto competitivo. Benissimo! Ma se uno volesse anche distinguersi dalla massa? Pronti: ecco servita l’Edition Prestige.

Per ora gli XF fatti così sono solo 50, tutti 510, equamente suddivisi tra esemplari Steel Silver e Deep Black come il nostro; ma poiché attingono alla normale lista degli optional che Daf ha previsto per il suo modello di punta, la filiale italiana non avrà problemi a far estendere la produzione (arrivano dall’Olanda già finiti). Cosa peraltro assai probabile, visto che al momento di andare in stampa, oltre la metà dei Prestige erano già stati prenotati. In fin dei conti, al di là dell’offerta commerciale di un pacchetto di dotazioni a prezzo scontato, questo Daf ha di diverso solo qualche decalcomania, scelta però con eleganza per donare un tocco particolare a un camion che conosciamo già molto bene. È la solita ricetta olandese, poca spesa e tanta resa, che rende pressoché immortale (e sempre attuale) l’XF.

 

Chi ben comincia - Letta in altro modo, è la conseguenza di una politica progettuale che ragiona sempre in anticipo. Dopo la cabina, la cui struttura di base ha esordito con il Daf 95 (nel lontanissimo 1988), il motore ne è forse l’elemento più rappresentativo. Pensato ancora negli anni novanta, quando si viaggiava Euro 1 o 2 al massimo, e imperversavano ancora le pompe in linea, il 6 cilindri MX-13 ha visto passare sul suo basamento, evidentemente predisposto, i pompanti singoli, per approdare infine all’attuale common rail da 2500 bar. Ma senza stravolgimenti, tant’è che la distribuzione a 24 valvole (che gli olandesi furono fra i primi ad implementare sui camion) resta ad aste e bilancieri. L’ulteriore conferma viene dall’aggiornamento allo step C dell’Euro 6, che alla Daf hanno risolto aggiungendo solamente due sensori: uno per il particolato e l’altro per la qualità dell’urea (a ultrasuoni), oltre a un aggiornamento del software di gestione. A questo punto dobbiamo pensare che abbiano esagerato gli altri nel comunicare gli “immani” sforzi necessari a passare i nuovi esami antinquinamento, oppure che gli olandesi siano... più furbi. A questa stessa conclusione si arriva spostando l’attenzione sulla trasmissione: benché il nuovo Traxon di ZF sia già stato montato da Iveco e MAN (sui motori grossi D38), alla Daf hanno preferito ancora il collaudatissimo As Tronic che ne è il predecessore, seppur aggiornato, con i dispositivi Fast Shift, Ecoroll e Predictive Cruise Control. Più affidabilità, presumibilmente a un prezzo inferiore: ci risiamo col senso pratico.

 

Connessione facile e aperta - Lo dimostra una volta di più il sistema Daf Connect, basato su una piattaforma aperta e quindi facilmente interfacciabile anche con veicoli di marche diverse, situazione comune nelle piccole flotte. Eppure i dati fondamentali, dalla localizzazione al report consumi e alla saturazione dei carichi, ci sono e migliorano la redditività del camion. Così come a bordo dell’XF c’è tutto ciò che serve, a cominciare dallo spazio. Il parabrezza basso, se da un lato denuncia l’età del progetto, dall’altro lascia volume libero ai vani soprastanti. Il letto inferiore, col materasso Xtra Comfort da 15 cm, garantisce riposi ottimali, mentre la scaletta per quello superiore è esemplare per praticità e realizzazione.

Seduti davanti - Pur senza arrivare a livello degli svedesi, il Daf ha un volante ben regolabile e, in combinazione col comodo sedile (qui in versione Xtra Leather Air), viene facile aggiustarsi il ponte di comando. I comandi sono a portata di mano e anche piuttosto intuitivi, pur senza quell’integrazione che caratterizza i camion più recenti. Frigo e portaoggetti sono raggiungibili pure guidando, e il mensolone al centro della plancia, per quanto un po’ ingombrante, si presta ad apporgiarvi

qualsiasi cosa. A questo punto vorrete sapere anche come va l’XF Prestige, no? La risposta è scontata: bene, come tutti i Daf. I 510 CV, qui diluiti da un “rapportone” 2,53:1, si fanno sentire più nel tiro in salita, piuttosto che nei tempi di accelerazione. L’As Tronic con Fast Shift ha guadagnato in rapidità di cambiata, ma si apprezza di più per la fluidità dei passaggi marcia. Ottimo in compenso il rallentatore che, abbinato al freno motore potenziato, è una gran sicurezza. Le sospensioni incassano efficacemente e la rumorosità non è mai fastidiosa.







Nessun Commento



Le ultime notizie




shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Meteo

Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Maggio:

-          Renault THSC, lo special truck della Losanga

-          Prova del Nissan NV300 da 121 CV

-          Daf CF 8x4, la cava è il suo habitat naturale

-          Autisti Il benessere si controlla a distanza

-          Autotrasporto, tira aria di fermo

-          Cabotaggio, concorrenza sleale degli stranieri

-          Riboni sbarca in Africa

-          Decorati, ecco il supertruck di Marylin

-          In viaggio coi Neoplan Tourliner e Skyliner

-          Costi d’esercizio dei veicoli industriali.

-          Listini del nuovo

-          Quotazioni dell’usato

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Editoriale Domus | Quattroruote | Il Cucchiaio d'Argento | Domus | Dueruote | ShopED | Ruoteclassiche
| Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Privacy policy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908