Incentivi 2019

PUBBLICATE LE MODALITÀ
DI EROGAZIONE

Pubblicata il 28/10/2019
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 250 il decreto che stabilisce le modalità di erogazione degli incentivi per l'acquisto di veicoli industriali a basso impatto ambientale. Entra così in vigore il provvedimento firmato tre mesi orsono dall'allora ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Le aziende di autotrasporto che sono in possesso dei requisiti previsti possono finalmente avviare le pratiche di acquisto dei mezzi e dei rimorchi e semirimorchi per il trasporto intermodale beneficiando del contributo ministeriale. Almeno fino a esaurimento della somma stanziata dallo Stato, pari a 25 milioni di euro complessivi.

Stanziati 25 milioni di euro. Il contributo può essere richiesto per gli acquisti avviati dalla data successiva alla pubblicazione del decreto e ultimati entro il 15 giugno 2020. È esclusa la cumulabilità con altre agevolazioni pubbliche. Per ottenere la prenotazione del bonus è sufficiente inviare copia del contratto di acquisto, anche se l'ammissibilità rimane subordinata alla dimostrazione dell'avvenuto perfezionamento dell'investimento.

Quali mezzi ne hanno diritto. Il Decreto stabilisce, all'articolo 3, le tipologie di mezzi che hanno accesso all'incentivo. In particolare, le acquisizioni, anche mediante locazione finanziaria:
- di automezzi industriali con alimentazione a gas naturale, ibrida diesel-elettrica e full electric con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate e di veicoli elettrici superiori a 7 tonnellate; il contributo è di 4.000 euro per ogni veicolo LNG o a motorizzazione ibrida e di 10.000 euro per ogni mezzo elettrico superiore da 3,5 tonnellate a 7 tonnellate e di 20.000 euro per ogni mezzo a batteria superiore a 7 tonnellate;
- di automezzi industriali alimentati a gas naturale liquefatto, a metano o con sistema ibrido diesel-elettrico di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate e fino a 16 tonnellate (possono ottenere 8.000 euro) e superiori alle 16 tonnellate (ricevono 20.000 euro);
- di dispositivi idonei a operare la riconversione di autoveicoli di massa complessiva pari a 3,5 tonnellate per il trasporto merci come veicoli elettrici; il contributo è pari al 40% dei costi ammissibili, comprensivi del dispositivo e dell'allestimento con un tetto massimo pari a 1.000 euro ;
- veicoli industriali diesel con motore Euro 6 di massa pari o superiore a 7 tonnellate, ma solo a fronte della rottamazione di un veicolo con massa complessiva pari o superiore a 11,5 tonnellate (bonus di 5.000 euro per l'acquisto di veicolo da 7 a 16 tonnellate e di 12mila euro oltre 16 tonnellate);
- mezzi commerciali leggeri con motore Euro 6D-temp con massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate e inferiore a 7 tonnellate (contributo di 2.000 euro per ogni veicolo);
- rimorchi e semirimorchi nuovi per il trasporto combinato strada-rotaia che rispondono alla normativa UIC 596-5 e per il combinato strada-mare con ganci nave che rispondono alla normativa Imo purché abbiano un dispositivo innovativo elencato in un allegato al Decreto (con un contributo del 10% del costo per le medie imprese, del 20% per le piccole imprese, con un massimo di 5.000 euro ciascuno, e di 1.500 euro per le grandi imprese);
- rimorchi, semirimorchi e equipaggiamenti per veicoli con massa superiore a 7 tonnellate allestiti per il trasporto a temperatura controllata secondo le norme per le merci deteriorabili Atp e conformi allo Stage V, oppure sostituzione in queste unità di equipaggiamenti conformi a Stage V. Tutte dovranno essere dotate di gas regrigeranti con un GWP inferiore a 2.500 (con un contributo del 10% del costo per le medie imprese, del 20% per le piccole imprese, con un massimo rispettivamente di 5.000 euro per unità, e di 1.500 euro per le grandi imprese);
- gruppi di otto casse mobili per ciascunrimorchio o semirimorchio per trasportarle (con un contributo di 8.500 euro per ogni insieme).

Modalità di richiesta. Fino alle ore 16 del 31 Marzo 2020, sarà possibile presentare istanza che avrà validità di prenotazione finalizzata ad accantonare, a opera del soggetto gestore, l’importo che potrebbe spettare alle singole imprese di autotrasporto richiedenti. Le domande potranno essere inoltrate secondo le seguenti modalità. Sino alle ore 16 del 12 dicembre 2019 esclusivamente attraverso posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo ram.investimenti2019@legalmail.it alla quale dovrà essere allegata, a pena di inammissibilità, la seguente documentazione:

1. modello di stanza debitamente compilato e firmato digitalmente;
2. documento di riconoscimento del legale rappresentante;
3. contratto di acquisizione dei beni oggetto d’incentivazione, comprovante quanto dichiarato nel modello di istanza, avente data successiva a quella di entrata in vigore del DM n.336 del 22 Luglio 2019.

Il soggetto gestore (RAM) pubblicherà sul proprio sito l’entità delle risorse ancora disponibili e utilizzabili per ognuna delle singole aree di investimento aggiornate periodicamente. Al fine della graduatoria di prenotazione faranno fede la data e l’ora di invio tramite PEC.

Piattaforma informatica. Successivamente, dalle ore 10 del 16 dicembre 2019, le istanze potranno essere presentate esclusivamente tramite piattaforma informatica messa a disposizione come indicato nel bando, a cui dovrà essere allegata, a pena di inammissibilità, la medesima documentazione, sopra riportata. A partire dalla stessa data ed entro le ore 16 dal 31 gennaio 2020, coloro che hanno presentato istanza a mezzo Pec, hanno comunque l'onere di confermare, tramite la piattaforma informatica, la domanda precedentemente inviata ai fini del suo perfezionamento. 

Il Decreto integrale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 250 può essere consultato cliccando al seguente link.

Redazione online







Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Novembre:

- Test Daf XF.530: tre assi con rimorchio
- MAN-Scania-Volkswagen scopre le sue carte
- Riuscirà Hyundai a riempire la Svizzera di pesanti fuel cell?
- Camion e gru Sempre più ampie le applicazioni per le retrocabina
- Trasporto gas tecnici: la sicurezza è di casa
- Il futuro dell’industria aeronautica secondo Airbus
- La fine degli sconti sulle accise al centro del confronto
- Tav, un passo avanti verso il completamento dell’opera
- Furti e rapine:l camion bersaglio preferito della criminalità
- L’avvocato, responsabilità di vettori e subvettori
- Governare il flusso delle merci nell’era digitale
- Salerno e le sue aziende: flotte extralarge
- Coach Euro Test 2019, cinque in corsa per il titolo

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908