Ministero dei Trasporti

SLITTA IL TAGLIO DELLO SCONTO SULLE ACCISE

Pubblicata il 20/11/2019
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Nell'incontro che si è svolto ieri 19 novembre con la ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, sono stati parzialmente sciolti alcuni dei nodi che preoccupavano le associazioni dei trasportatori. È stato infatti firmato un protocollo d'intesa che accoglie alcune delle istanze sottoposte al governo dalla categoria. Anche se rimangono da stabilire molti dettagli. La prossima settimana, infatti, sono previsti ulteriori tavoli tecnici, nei quali si discuterà dell'applicazione delle regole, dei tempi di pagamento e dei costi che garantiscono la sicurezza dei servizi di trasporto.

Sospeso lo stop dei tir. La riunione, comunque, è stata giudicata positiva da Unatras (Unione nazionale delle associazioni delle imprese del trasporto merci), che ha preso atto degli impegni presi dal ministro e per questo ha deciso di sospendere l'annunciata mobilitazione nazionale del settore che prevedeva il fermo totale dei tir. Anche se, si sottolinea nel comunicato ufficiale, "l'attenzione rimane alta".

Sconto sulle accise. Il documento di due pagine firmato tra le parti si articola in nove capitoli. Il punto cruciale è quello relativo all'eliminazione dello sconto sulle accise del gasolio, che il testo attuale della Legge di Bilancio prevede di applicare da marzo 2020 per i veicoli industriali Euro 3. Nel verbale, la ministra De Micheli si è impegnata invece a proporre un emendamento alla norma, durante la seconda lettura alla Camera, che rinvia il provvedimento di sette mesi, facendolo partire a ottobre 2020, "con una possibile ipotesi più favorevole al settore che arrivi a ulteriormente posticipare l'entrata in vigore della misura al 1° gennaio 2021". Potrebbe esserci anche un rinvio per i camion Euro IV dal 1° gennaio al 1° giugno 2021. 

Stanziamenti strutturali. Un altro argomento caldo è il mantenimento degli stanziamenti strutturali per l'autotrasporto a 240 milioni di euro l'anno, anche se il ministero dei Trasporti è soggetto a riduzioni di bilancio e la ministra ha scritto che tali risorse sono già state trasferite dal Fondo sui vari capitoli di spesa, ossia pedaggi, formazione, investimenti e detrazione forfettaria delle spese non documentate (capitolo di competenza del ministero dell'Economia e Finanze).

Investimenti supplementari. Il terzo punto parla delle risorse per gli investimenti supplementari a quelli strutturali e conferma quanto è già stato stanziato: 12,9 milioni per il 2019 nel Decreto fiscale più il Fondo investimenti che prevede 18 milioni per il 2019, 30 milioni per il 2020 e 37 milioni per il 2021. Il testo aggiunge che "Ulteriori richieste per circa 100 milioni per il triennio 2020/2022 sono state effettuate a valere sul fondo investimenti per il 2020".

Autotrasportatori vs committenti. Il quarto punto affronta una vertenza che si protrae da tempo e che vede su un fronte gli autotrasportatori e sull'altro i loro committenti. Parliamo della pubblicazione dei costi di riferimento dell'autotrasporto, che il ministero aveva avviato sul suo sito web e poi sospeso, limitandosi a pubblicare l'aggiornamento mensile del costo del gasolio. Le associazioni dell'autotrasporto chiedono di più, ma per ora la ministra s'impegna "ad approfondire il tema" per "definire una proposta con l'avvallo dell'Autorità per la Concorrenza e il Mercato entro il 31 dicembre 2019 e una successiva pubblicazione degli stessi entro il 31 gennaio 2020".

Rispetto dei tempi di pagamento. Sempre relativamente al rapporto con la committenza è un altro tema sentito, il rispetto dei tempi di pagamento: le associazioni chiedono misure per chi emette le fatture in ritardo, come per esempio l'indeducibilità dell'Iva. Sulla questione partirà un tavolo tecnico l'ultima settimana di novembre al quale parteciperà anche il dipartimento Finanze del relativo ministero "per approfondire la tematica e valutare eventuali interventi tesi a migliorare l'efficacia della norma". 

La crisi dell'Ilva e i limiti in Austria. Il protocollo d'intesa affronta anche due temi di strettissima attualità: la crisi dell'Ilva, che ha ripercussioni anche sull'indotto e, quindi, sull'autotrasporto, e i limiti imposti dall'Austria ai veicoli industriali. Sull'acciaieria, la ministra ha chiesto alle associazioni di rinviare la questione a un successivo approfondimento dopo l'incontro del presidente del Consiglio con la società previsto per il 22 novembre. Per quanto riguarda la questione Austria, invece, De Micheli ha annunciato che il 2 dicembre andrà a Bruxelles per discutere dei divieti con il nuovo Commissario ai Trasporti e per promuovere "ogni possibile interlocuzione anche con specifici Tavoli bilaterali".

Codice degli appalti. L'ultimo punto riguarda il nuovo Codice degli appalti (articolo 4 del Decreto Legge Fiscale 2019) per cui il ministero "s'impegna a esprimere parere favorevole agli emendamenti presentati tesi a chiarire che la misura riguarda esclusivamente gli appalti e non i servizi di trasporto".

Redazione online

Scarica il Pdf del verbale d'intesa







Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Dicembre:

- Scania RS540, prova del primo 6 cilindri che sfida il re dei Grifoni
- Renault Master: come va il francese rimodellato e rimotorizzato
- Ecomondo, così il camion fa la sua parte per l’ambiente
- Camion elettrici, le case si preparano al futuro senza diesel
- Renault Trucks Z.E.: primi passi per la gamma a zero emissioni
- Si definiscono le regole per camion più aerodinamici
- Solutrans, prime impressioni dal Salone di Lione
- FCA-PSA: le prospettive e i nuovi modelli dell’alleanza
- Le soluzioni di Mercedes-Benz e Renault per gli allestimenti
- MAN eTGE, primi clienti per il leoncino elettrificato
- Autotrasporto, la ministra promette, le associazioni stanno in guardia
- Conflitti fra vettori-committenti, la parola della Consulta
- Tributo a Niki Lauda su un Iveco Stralis

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908