A26 Genova-Voltri

CHIUSA LA GALLERIA LAGOSCURO

Pubblicata il 23/07/2020
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Si preannunciano ancora giornate di fuoco per la viabilità ligure. Autostrade per l'Italia ha comunicato che a partire da quest'oggi giovedì 23 luglio 2020, per attività ispettiva nella galleria Lagoscuro, lungo la A26 in direzione Genova, tutti i mezzi pesanti di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate o di larghezza superiore ai 2,10 metri verranno dirottati sulla D26 Pedrosa-Bettole.

Percorsi alternativi. I mezzi pesanti in direzione opposta che percorrono la D26 Pedrosa-Bettole provenienti dalla A7 potranno dirigersi in A26 verso Nord, mentre quelli in entrata a Ovada potranno percorrere la A26 solo verso Nord ovvero dirigersi verso Genova attraverso la D26 Pedrosa-Bettole e la A7. Restano invariati i percorsi alternativi per il traffico a lunga percorrenza, vale a dire le autostrade A21, A1 ed A15 per il traffico proveniente dal Nord-Ovest e diretto al centro Italia, e le autostrade A21 ed A6 per il traffico diretto verso la Francia via Ventimiglia (IM).

Sul piede di guerra. Le associazioni dei trasportatori sono in rivolta. “Occorrerà quantificare i danni arrecati all’economia nazionale dalla inspiegabile decisione che ha prodotto in Liguria una situazione assurda. Soprattutto occorrerà individuare chi li ha generati”, ha tuonato il vicepresidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè, criticando la decisione che ha costretto Aspi a riprendere i controlli sulle gallerie quando erano già state effettuate le verifiche per il 95% di queste. “La logistica del nord ovest, e in particolare l’economia genovese, oltre a tutti gli utenti della strada, sembrerebbero essere stati penalizzati dalle decisioni del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che aveva condiviso programma dei lavori e relativa pianificazione”.

Nuove disposizioni. Conftrasporto ricorda  che in base alle dichiarazioni rese dal Ceo di Aspi al Corriere della Sera del 21 luglio scorso, nuove disposizioni hanno modificato le regole di ispezione costringendo di fatto a ricominciare tutto da capo. "Le regole sarebbero state applicate in modo mirato, solo per la stessa Aspi e solo per la Liguria. Delle due l’una: o le regole servono per dare sicurezza agli utenti della strada e devono essere applicate per tutte le gallerie presenti sulla rete stradale, oppure c’è qualcosa da chiarire”, prosegue Uggè.“Il fatto è gravissimo e, se non sarà smentita la ricostruzione, qualcuno dovrà farsi carico dei danni generati. Innanzitutto attraverso una class action. ma soprattutto sollevando dall’incarico chi ha assunto una simile decisione”.

Redazione online







Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di LUGLIO-AGOSTO:

- Iveco: come lavora il laboratorio dell'efficienza 
- In prova il Ford Transit EcoBlue Hybrid
- Acea, le emissioni medie di CO2 dei camion
- MAN TGX, T ed FH si buttano nella mischia
- Il 6 cilindri Scania adesso è un vero Grifone
- Come va il DAF CF 8x4 allestito e pronto all'uso
- Sicurezza stradale: la certificazione Iso 39001
- Troppo elevata l'età media di rimorchi e semirimorchi
- Ford e Volkswagen, tre modelli insieme
- Il ritorno del Maxus
- Malpensa Cargo, opportunità e incognite 
- Indagine nel Lodigiano: i ritmi impossibili degli autisti

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908