Coronavirus

STOP AUTOMOTIVE E ATTIVITÀ NON ESSENZIALI

Pubblicata il 23/03/2020
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


L'Italia si ferma, quasi completamente. Per contenere la pandemia di Coronavirus ii presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha emanato un nuovo decreto ancor più restrittivo rispetto a quelli già assunti nelle settimane scorse. Le misure urgenti sospendono tutte le attività produttive e commerciali considerate non essenziali in questa fase della gestione dell'emergenza. Tra queste rientra anche il settore automotive, che dovrà fermare le linee di assemblaggio su tutto il territorio nazionale. Continuano a svolgere regolarmente la propria attività, invece, i settori del trasporto e della logistica, considerati vitali per il Paese.

Misure sempre più stringenti. Il decreto è stato firmato domenica 22 marzo, ma nella stessa giornata il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha recapitato una lettera a Conte nella quale chiede alcune modifiche al testo iniziale al fine d'inserire alcune attività non espressamente indicate nella lista di quelle essenziali, ma a loro funzionali. Tra l'altro il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, poche ore prima ne aveva firmato uno ancora più restrittivo e si è generata parecchia confusione tra cittadini e imprese su quale, nella regione, andasse ritenuto valido. Viaggiano treni e aerei sia pur con una riduzione delle corse e delle tratte mentre sono state fermate le crociere. Ridotti al minimo anche i collegamenti tra la Calabria e la Sicilia.

Fabbriche ferme in tutta Europa. Per quanto riguarda il settore automotive, molte fabbriche avevano già spento le macchine settimana scorsa così da sanificare gli ambienti, come previsto dalle prescrizioni sanitarie. Fra queste, FCA che aveva già chiuso temporaneamente gli impianti e sta parzialmente convertendo la produzione per realizzare ventilatori pomonari (un'opzione che sta valutando anche la Ford), seguendo l'esempio della cinese BYD che nel proprio Paese al posto della auto sta "sfornando" mascherine e liquidi disinfettanti. Anche gli stabilimenti dell'Iveco a Brescia, Suzzara (MN) e Madrid, rimangono chiusi. La decisione di sospendere le attività per un paio di settimane, anche a causa delle difficoltà di reperire gli approvvigionamenti da parte dei fornitori, è stata presa nel resto d'Europa anche da Scania, Daimler, Gruppo PSA. Lo stesso vale per MAN e DAF, tutte con l'eccezione del personale amministrativo e della rete di vendita.

Roberto Barone







Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di MARZO:

- MAN TGX 18.470, rinasce la Trucknology Generation
- Opel Vivaro, un po' furgone un po' combi
- I conti dell'industria: Traton vuole tutta la Navistar
- La flotta dei camion Lng cresce sfidando le difficoltà
- Che cosa vedremo al Samoter 2020
- Test ibrido, prova dello Scania G 320
- Elettrici&C, che cosa preparano le Case
- La scelta verde di Codognotto
- Volkswagen Caddy cambia radicalmente
- Ford Transit, nuove varianti
- L'emergenza Covid-19 paralizza i trasporti
- Cqc, cambiano le esenzioni per alcune categorie
- Braccio di ferro Brennero e Pacchetto Mobilità
- Attacchi informatici, è l'ora del ricatto online

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908