Test

IO SONO IVECO S-WAY

Pubblicata il 15/10/2019
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Spiato e stanato. Smentito e difeso. Parliamo dell’Iveco S-Way, che ha passato gli ultimi due anni comparendo qua e là nel web per poi sparire, quasi fosse un fantasma o una della tante fake news. Adesso c’è e conferma che era tutto vero, come peraltro lasciavano intuire le azioni intraprese dalla casa per mantenere il segreto. L’abbiamo guidato per primi su strada in Italia, ma questo ve lo raccontiamo dopo; adesso cerchiamo di capire com’è fatto.

Che cosa cambia? Questa è la domanda che tutti ci siamo fatti, dopo aver intravisto delle linee che qua e là riportavano a uno storico concorrente scandinavo. Poco male: ispirarsi a esempi positivi non è un peccato; anzi, è indice d’intelligenza. Perché, poi, s’è sempre fatto così. Tutti. Benché gli italiani, in fatto di stile, non abbiano da imparare da alcuno. E, infatti, l’S-Way è molto coerente nelle sue linee. Volete delle citazioni? Il musetto è più intrigante di quello dell’Actros di Mercedes; mentre il tetto è più armonico di quello alquanto squadrato dello Scania R/S; poi, frontale e fiancate si raccordano più fluenti di quanto non accada, per esempio, sul Volvo FH. Tutto ciò non è fine a sé stesso: l’aerodinamica è migliorata del 12%, e si traduce in un 4% di efficienza in più, secondo Iveco. È chiaro che la pelle dell’S-Way è tutta diversa da quella dello Stralis.

Ma la struttura? A bordo, la plancia con il prominente blocco centrale tradisce che lì sotto c’è ancora l’architettura precedente. Più dirompente è il montaggio rialzato sul telaio della cabina, pur mantenendo i soliti tre gradini: un po’ più alti, ma equidistanti e sfalsati per agevolare l’appoggio del piede. Risultato: il tunnel motore sporge meno della metà rispetto allo Stralis e un pianalino con cassetto va a occupare il varco sotto la plancia; ciò significa che il pavimento è davvero del tutto nuovo. Come nuovo è il tetto, meno spiovente e più sporgente rispetto al parabrezza: così diventano più capienti i vani interni. Alla fine, dentro l’S-Way ci sono ben 2,15 metri di spazio in altezza; il tutto è illuminato da una grande botola vetrata che funge pure da uscita d’emergenza. 

Estratto della prova pubblicata su tuttoTrasporti di settembre 2019, n. 430

Iveco S-Way (2019)








Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Novembre:

- Test Daf XF.530: tre assi con rimorchio
- MAN-Scania-Volkswagen scopre le sue carte
- Riuscirà Hyundai a riempire la Svizzera di pesanti fuel cell?
- Camion e gru Sempre più ampie le applicazioni per le retrocabina
- Trasporto gas tecnici: la sicurezza è di casa
- Il futuro dell’industria aeronautica secondo Airbus
- La fine degli sconti sulle accise al centro del confronto
- Tav, un passo avanti verso il completamento dell’opera
- Furti e rapine:l camion bersaglio preferito della criminalità
- L’avvocato, responsabilità di vettori e subvettori
- Governare il flusso delle merci nell’era digitale
- Salerno e le sue aziende: flotte extralarge
- Coach Euro Test 2019, cinque in corsa per il titolo

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908