Mercedes-Benz Actros

QUELLO SENZA SPECCHI

Pubblicata il 05/02/2020
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Guardato distrattamente è il solito Mercedes-Benz Actros, non fosse per una clamorosa assenza: che fine hanno fatto i retrovisori? È qui, nelle mirror cam, le telecamere digitali al posto degli specchi, l'essenza del nuovo alfiere della Stella. Almeno vedendolo da fuori. Dentro c'è dell'altro: la strumentazione tutta digitale e, soprattutto, ciò che sta dietro, un "cervello" estremamente evoluto. Tanto che questo 1845 potrebbe quasi guidarsi da solo: legge la segnaletica, lo sterzo ha la correzione attiva nel mantenimento di corsia e il sistema predittivo può funzionare anche su strade statali. Nella scala che porterà alla guida del tutto autonoma siamo al secondo dei sei livelli previsti, e l'Actros è il primo ad arrivarci. Ancora una volta avanti a tutti, precursore dell'innovazione dalla prima serie del 1996. 

Il fattore umano. Per legge, l'autista ci vuole ancora, e meno male aggiungiamo, perché si perderebbe molto restando a casa. Intanto una cabina che, pur non essendo la più voluminosa (ce ne sono altre due sopra), ha il pavimento piatto per muoversi in assoluta libertà, tanto più sull'esemplare in prova, con la seduta del passeggero sollevabile e una rete portatutto a sostituire il letto superiore. Ha, forse, il solo difetto di non essere cambiata di una virgola, al di là della plancia. In compenso a confortare il soggiorno a bordo adesso c'è una connettività avanzata e accessori pratici come il tappetino per la ricarica induttiva dell'ormai onnipresente smartphone.

Schermo touch centrale. Insostituibile più che mai su quest'Actros, permette di collegarsi al computer di bordo da remoto, comprese le funzioni che prima erano nella costosa chiave d'accensione (controllo luci, livelli, dati di viaggio ecc). Molti tasti "fisici" sono inglobati nello schermo centrale che si scorre dalla razza destra del volante; sul lato opposto invece ci sono i comandi per accedere al display della strumentazione, peraltro configurabile. Tante superfici lucide e verticali, eppure prive di riflessi; semmai il problema è riuscire ad orientarsi nelle numerose funzioni, oltre a non sfogliare per sbaglio i menù quando si manovra con foga il volante.

Danilo Senna

Potete leggere il test completo su tuttoTrasporti di gennaio 2020, n. 434.

Mercedes-Benz Actros (2019)








Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di LUGLIO-AGOSTO:

- Iveco: come lavora il laboratorio dell'efficienza 
- In prova il Ford Transit EcoBlue Hybrid
- Acea, le emissioni medie di CO2 dei camion
- MAN TGX, T ed FH si buttano nella mischia
- Il 6 cilindri Scania adesso è un vero Grifone
- Come va il DAF CF 8x4 allestito e pronto all'uso
- Sicurezza stradale: la certificazione Iso 39001
- Troppo elevata l'età media di rimorchi e semirimorchi
- Ford e Volkswagen, tre modelli insieme
- Il ritorno del Maxus
- Malpensa Cargo, opportunità e incognite 
- Indagine nel Lodigiano: i ritmi impossibili degli autisti

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908