Scania 650 S

L'ULTIMO DEI TITANI

Pubblicata il 10/07/2020
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


Oggi se non hai un pacco batterie, un motore che consuma elettroni o una bombola di gas appesa da qualche parte non fai notizia. Poi arriva questo Scania S650 - pardon, 650 S dopo il cambio di denominazione dei modelli con la cabina più grande seguito a un confronto con la Mercedes-Benz - lo guidi e non vorresti scendere più. Se c'era bisogno di una dimostrazione che il diesel  è ancora il motore per eccellenza di un pesante da lungo raggio, non potevamo sceglierne migliore. Certo il V8 svedese non è un propulsore qualunque, ultimo rappresentante di un Olimpo di giganti plurifrazionati ormai spopolato. Magari anacronistico, col suo prezzo di listino intorno ai 300mila euro. Ma sappiamo che ci sono applicazioni che ancora richiedono queste grandezze; e, proprio perché a volte c'è bisogno di sognare, salite con noi sul 650 S.

Si può volare più in alto. Lo sappiamo che, quanto a potenza, c'è ancora di più: nella famiglia Scania è il 730 a fare da portabandiera, ma non è altrettanto evoluto. E in casa Volvo l'FH16-750 è appena stato rinnovato, ma quella è un'altra parrocchia, devota al 6 cilindri. Il 650 S è un fenomeno a sé, specie nell'elegante livrea argentea della prova: contrassegnata da misurati loghi dorati, è lì a ricordare che il V8 ha celebrato lo scorso anno il mezzo secolo di vita. Dal 1969 a oggi, infatti, ha saputo tenere la scena sempre da protagonista, in prestazioni come in efficienza. Nato 14 litri, negli anni Duemila è diventato 15,6, per approdare infine agli attuali 16,4. Dalla pompa in linea agli iniettori-pompa e al common rail XPi, ha seguito lo scorrere delle progressive norme Euro; allineandosi all'ultimo corso dei motori Scania che, tranne sul 730, ha rinunciato all'EGR e al turbo a geometria variabile VGT: più semplice, più leggero, più redditizio; lo conferma la tara sotto gli 8mila chili, nemmeno tanti per un'ammiraglia. Il resto della catena cinematica non riserva sorprese: dal cambio Opticruise, overdrive per reggere i 3.300 Nm in ingresso, al ponte rapportato 1:2,92.

Dalla parte del cuore. Qui cerchiamo, per quanto possibile, di trasferirvi le sensazioni da dietro il volante, dopo due giorni di convivenza per nulla forzata con il 650 S. Ce lo siamo goduto fino in fondo, dall'avventurosa scalata della Panoramica Zegna per le foto, al classico percorso di tuttoTrasporti. Quando il fotografo ci ha detto "conosco io un posto giusto" incoscientemente lo abbiamo seguito: peccato che un autoarticolato carico a 44 ton da quelle parti non lo avessero mai visto. Così, dopo aver passato gli impianti sciistici di Bielmonte (BI) e sbucati a 1.500 metri di altitudine, non sappiamo se eravamo più stupiti noi di essere arrivati fin lassù o le mucche al pascolo con le quali condividevamo il pianoro. La salita non era improba per il V8, ma le riprese dopo i tornanti, impiccate per via della carreggiata stretta, non hanno fatto sconti allo Scania. La marcia giusta se l'è scelta sempre da solo (al più con una scalata preventiva), però non ha mai avuto crisi di rigetto e l'ha tenuta in tutte le circostanze. A noi non è rimasto che impostare il power mode e le traiettorie, peraltro quasi sempre obbligate dalle fronde sporgenti degli alberi. Il tutto senza nessun altro affanno e col conforto del retarder in discesa, perché il freno motore potenziato continua a non esserci nei motori Scania, neppure a quest'ennesimo stadio evolutivo.

Danilo Senna

Il test completo è su tuttoTrasporti di maggio 2020, n. 438. 

Scania 650 S (2020)








Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di LUGLIO-AGOSTO:

- Iveco: come lavora il laboratorio dell'efficienza 
- In prova il Ford Transit EcoBlue Hybrid
- Acea, le emissioni medie di CO2 dei camion
- MAN TGX, T ed FH si buttano nella mischia
- Il 6 cilindri Scania adesso è un vero Grifone
- Come va il DAF CF 8x4 allestito e pronto all'uso
- Sicurezza stradale: la certificazione Iso 39001
- Troppo elevata l'età media di rimorchi e semirimorchi
- Ford e Volkswagen, tre modelli insieme
- Il ritorno del Maxus
- Malpensa Cargo, opportunità e incognite 
- Indagine nel Lodigiano: i ritmi impossibili degli autisti

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908