IVECO T-WAY

Lo specialista in grandi opere

Pubblicata il 08/07/2021
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


La terza via degli Iveco Way riparte dalle fondamenta, dagli aspetti più puri del camion: robustezza, capacità di trasporto, mobilità su ogni terreno. In questo il T-Way è l'erede naturale del Trakker, schierato per  diciassette anni (ventotto considerata anche l'esperienza dell'EuroTrakker) nel settore del cava-cantiere più estremo, quello dei mezzi d'opera con pesi totali fino a 56 tonnellate, e anche oltre per le applicazioni speciali. Ecco le prime informazioni per tracciare il perimetro della gamma.

Vestito offroad. Lo stile del nuovo modello recepisce naturalmente le linee inaugurate dallo stradale S-Way e dal multiforme XWay per l'approvvigionamento di materiali edili e il fuoristrada leggero, ma nel caso del T-Way la cabina leader è la più compatta del programma, la corta e stretta AD, completata da tutte le caratterizzazioni connesse al lavoro di un ribaltabile o di una betoniera per applicazioni fuoristrada. Il paraurti in acciaio in tre elementi con griglie di protezione dei fari, la protezione inferiore e i gradini di accesso all'abitacolo su supporto mobile permettono di evitare danni in caso di contatto col terreno. Resta disponibile la cabina lunga AT con tetto normale o alto.

Struttura e meccanica. È naturalmente nella struttura e nella meccanica che si concentrano le specificità del T-Way rispetto ad S-Way e X-Way. La gamma di autotelai cabinati e trattori a due, tre e quattro assi dispone di un telaio con longheroni da 10 mm di spessore e un momento torcente di 177 kNm. La varietà di passi è stata ampliata per i modelli a trazione integrale, e per tutti quelli con assali tandem posteriori sono disponibili nuove sospensioni pneumatiche heavy duty. 

La catena cinematica vede nuovamente protagonista il motore a 6 cilindri in linea Cursor 13, ma la versione di potenza massima è passata da 500 a 510 CV e soprattutto il cambio automatizzato è adesso l'Hi-Tronix a 12 o 16 rapporti, con diverse modalità dedicate alla guida fuoristrada: Hill holder per le partenze in pendenza, Rocking per lo stacco/riattacco della frizione, quando le ruote sono infossate, rilasciando l'acceleratore e Creep per le manovre a bassissima velocità. A sovrintendere il lavoro dell'Hi-Tronix e di altri sistemi c'è l'Hi-Cruise, che assicura il cambio marcia e la regolazione di velocità predittivi e si integra anche con l'Eco roll, la funzione di stacco della trasmissione per sfruttare l'inerzia in discesa. Per le applicazioni meno impegnative resta disponibile il Cursor 9, sempre a 6 cilindri.

Danilo Senna

Estratto dell'articolo pubblicato su tuttoTrasporti di maggio 2021, n. 449.

Iveco T-Way (2021)












Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Luglio-agosto:

- Test Iveco S-Way col nuovo 490 CV
- Scania 770 S: come va il camion di serie più potente
- Piaggio Porter NP6 è cambiato tutto. Ecco i risultati
- Daf XF, XG e XG+ arrivano per primi alle maxi-cabine
- Elettrici: Volta Truck fa una puntata in Italia
- Renault Trucks vende il primo D-Wide ZE
- MAN TGS 8x4, pronto per le grandi opere
- Usato, un'app per trovare le occasioni
- Allestimenti, Chereau rifà i suoi semirimorchi
- Maxus I van cinesi nell'ecosistema elettrico di Koelliker
- Il VW Multivan T7 dà l'addio alle merci
- Prova sprint Toyota Proace Electric
- Per Genova e i container soluzioni temporanee
- Infrastrutture, cosa serve al Nord

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Termini e Condizioni d'uso - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Privacy - Lic. SIAE n. 787/I/07-908

//-->