Austria

AMPLIATO (ANCORA)
IL DIVIETO PER I CAMION

Pubblicata il 12/07/2019
  • Invia articolo per mail
  • Condividi
  • Lascia commento


A poco o nulla valgono le proteste italiane e tedesche, l'Austria prosegue nella sua decisione di limitare il transito dei mezzi pesanti. E anzi rilancia. A breve distanza dall'annuncio di nuovi limiti per i camion fino a Euro VI sull'asse del Brennero, Vienna ha infatti previsto ulteriori restrizioni per alcune tipologie di merci.

Il primo provvedimento. Sulla Gazzetta Ufficiale del Tirolo già il 5 luglio era stato pubblicato un provvedimento che dal 31 ottobre stabiliva il divieto di circolazione per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate e con motori Euro IV sul tratto compreso tra Kufstein e Zirl dell'autostrada A12 e dal 1° gennaio 2021 anche ai veicoli con motori Euro V ed EVV. Unica deroga ai mezzi diretti ai terminal ferroviari di Hall (direzione est) e Wörgl (direzione ovest) e ad alcuni con allestimenti speciali, come betoniere, autopompe per calcestruzzo, spurghi, soccorso stradale e autogru.

Sulla A12 Inntalautobahn. Il 10 luglio è stato pubblicato un nuovo documento (sempre sulla Gazzetta Ufficiale del Tirolo) che prevede ulteriori restrizioni al transito dei veicoli industriali lungo l'asse del Brennero a partire da gennaio 2020. In sostanza si tratta di un ampliamento del divieto di circolazione settoriale sull'autostrada A12 Inntalautobahn tra da Kufstein ad Ampass, imposto dal 2016 ai veicoli che trasportano determinate categorie di merci. Un provvedimento che è stato ritenuto illegittimo dall'Unione Europea. Al momento riguarda i mezzi con massa superiore a 7,5 tonnellate che trasportano: rifiuti; pietre, terre, materiali di risulta o detriti; legname in tronchi, sughero; rimorchi, veicoli M1, M2 e N1; minerali ferrosi e non ferrosi; acciaio (con l'eccezione dell'acciaio per cemento armato e da costruzione per l'approvvigionamento di cantieri edili).

Nuove tipologie di merci. Con la nuova norma da gennaio 2020 a queste tipologie di merci si aggiungeranno: carta e cartone; prodotti minerali liquidi; cemento, calce, intonaco bruciato-gesso; tubi e profilati cavi; cereali. Il divieto settoriale non vale per i veicoli elettrici e quelli con diesel Euro VI (purché immatricolati dopo il 31 agosto 2018). Rimangono esonerati dal divieto i veicoli che caricano o scaricano nei distretti di Imst e nelle città di Innsbruck, Kufstein e Schwaz e per quelli nell'area compresa tra Lienz in Ost Tirol, e Rosenheim in Baviera, in Val Pusteria e Alta Valle Isarco nell'Alto Adige italiano. In questi casi, la deroga vale per gli Euro IV (fino al 31 dicembre 2019), Euro V (fino al 31 dicembre 2022) ed Euro VI.

Redazione online







Nessun Commento



Le ultime notizie






shoped

Digital Edition

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli tuttoTrasporti Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Quattroruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Dueruote Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli Ruoteclassiche Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli TopGear Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.

Per te l’edizione digitale
è su tutti i dispositivi!

Scegli X Off Road Digital Edition e sfoglia la tua rivista preferita dove e quando vuoi sul tuo computer, tablet e smartphone.






Listini del nuovo

Veicoli commerciali leggeri


Veicoli industriali

Bacheca


Tuttotrasporti in edicola
Sul numero di Dicembre:

- Scania RS540, prova del primo 6 cilindri che sfida il re dei Grifoni
- Renault Master: come va il francese rimodellato e rimotorizzato
- Ecomondo, così il camion fa la sua parte per l’ambiente
- Camion elettrici, le case si preparano al futuro senza diesel
- Renault Trucks Z.E.: primi passi per la gamma a zero emissioni
- Si definiscono le regole per camion più aerodinamici
- Solutrans, prime impressioni dal Salone di Lione
- FCA-PSA: le prospettive e i nuovi modelli dell’alleanza
- Le soluzioni di Mercedes-Benz e Renault per gli allestimenti
- MAN eTGE, primi clienti per il leoncino elettrificato
- Autotrasporto, la ministra promette, le associazioni stanno in guardia
- Conflitti fra vettori-committenti, la parola della Consulta
- Tributo a Niki Lauda su un Iveco Stralis

Disponibile su tutti i dispositivi

Sfoglia l'ultimo numero
Abbonati on line

| Domus | Dueruote | Il Cucchiaio d'Argento | Meridiani Montagne | Quattroruote | Ruoteclassiche | Editoriale Domus
| Accademia ED | Pista ASC | Quattroruote Professional | Pubblicità | ShopED |

Editoriale Domus SpA Via G. Mazzocchi, 1/3 20089 Rozzano (Mi) - Codice fiscale, partita IVA e iscrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 07835550158
R.E.A. di Milano n. 1186124 - Capitale sociale versato € 5.000.000,00 - Tutti i diritti riservati - All rights reserved - Informativa Privacy - Informativa Cookie completa - Lic. SIAE n. 787/I/07-908