Cerca

Seguici su

Attualità

Trasporti eccezionali, il Mims pubblica le linee guida

Pubblicato il 01/08/2022 in Attualità
Trasporti eccezionali, il Mims pubblica le linee guida
Chiudi

Il ministro Giovannini ha firmato il decreto che dovrebbe aiutare il settore a superare i problemi che lo ostacolano dal crollo del ponte Annone Brianza, nel 2016

L'obiettivo è aiutare il settore a superare i problemi che lo ostacolano dal nefasto crollo del cavalcavia Annone Brianza, sulla statale 36, avvenuto a novembre 2016. Con questo scopo il ministro del Mims, ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha firmato il decreto di adozione delle Linee guida sui “Trasporti in condizioni di eccezionalità”. Una disposizione emanata in attuazione di quanto previsto dal decreto-legge 50/2022, convertito con legge 91/2022 n. 91, che descrive in modo sistemico la normativa e illustra le procedure per garantire il servizio nella massima sicurezza per le persone e le infrastrutture. 

Limiti di massa. In particolare, vengono stabilite le masse complessive permesse: 38 tonnellate se si tratta di autoveicoli isolati a tre assi, 48 tonnellate per mezzi a quattro assi, 86 tonnellate se si tratta di veicoli complessi a sei assi e 108 tonnellate per complessi a otto assi. Quest'ultimo limite può essere superato solo con un'apposita autorizzazione nel caso si tratti di trasporto di un unico pezzo indivisibile.

Sicurezza prima di tutto. In particolare, le Linee guida definiscono le modalità di verifica della compatibilità del trasporto in condizioni di eccezionalità con la conservazione delle sovrastrutture stradali, con la stabilità dei manufatti e con la sicurezza della circolazione. Oltre a offrire una sintesi del quadro normativo del comparto sia in ambito nazionale che regionale, descrivono i compiti attribuiti ai soggetti preposti al rilascio dell’autorizzazione per la circolazione.

Protocollo di verifica. Inoltre, le linee guida appena emanate propongono un protocollo di verifica per massa che prevede, tra l’altro, la conoscenza, il monitoraggio e il controllo della sovrastruttura stradale per valutare la compatibilità del trasporto eccezionale, la valutazione delle pavimentazioni stradali al passaggio dei carichi, le modalità di verifica della compatibilità con la stabilità dei manufatti e delle opere d’arte.  

Redazione online

Il Pdf del Mit con il testo completo delle Linee guida sui Trasporti in condizioni di eccezionalità

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.