Cerca

Seguici su

Attualità

Dal Mims via al bando per le aree di sosta sicure

Pubblicato il 31/08/2022 in Attualità
Dal Mims via al bando per le aree di sosta sicure
Chiudi

Firmata la convenzione preliminare tra il Comitato centrale per l’Albo nazionale autotrasportatori e Sogesid che apre la strada alla realizzazione di nuovi parcheggi

La disponibilità di aree di sosta sicure e protette per i camion è tra le prime richieste del mondo dell'autotrasporto che da tempo lamenta condizioni di lavoro al limite dell'inumano (noi di tuttoTrasporti ne abbiamo abbiamo parlato a più riprese e recentemente nei numeri di luglio-agosto e settembre). Qualcosa in questo senso sembra finalmente muoversi nella giusta direzione. La convenzione firmata tra il Comitato centrale per l’Albo nazionale Autotrasportatori presso il Mims (ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili) e la società Sogesid è infatti il preludio alla realizzazione in Europa di infrastrutture volte a tutelare l’incolumità dei camionisti, consentire il loro riposo e scongiurare furti del carico.

Dal Mims via al bando per le aree di sosta sicure

Standard e classifica. Per costruire tali aree, denominate Safe and secure truck parking areas (Sstpa) secondo gli standard europei, il ministro Enrico Giovannini ha assicurato che entro l’anno sarà pubblicato un bando nazionale il quale definirà i requisiti di partecipazione e le procedure amministrative. Il Comitato si avvarrà del supporto di Sogesid anche per lo studio dei requisiti funzionali e tecnici necessari e per l’analisi del fabbisogno finanziario. Si tratta di un progresso sulla strada di quando sancito dalla Gazzetta Ufficiale Europea del 28 giugno di quest'anno nel quale è stato pubblicato il testo definitivo di un regolamento che fornisce indicazioni sulle caratteristiche di queste infrastrutture. Il documento impone standard minimi, due livelli di servizi per autista e veicolo e stabilisce il grado di sicurezza articolata in quattro aree: perimetro, area di parcheggio, entrata e uscita, procedure per gli addetti. Nel complesso prevede una classificazione, come avviene per gli alberghi, suddivisa in ordine decrescente in platino, oro, argento e bronzo. 

Dal Mims via al bando per le aree di sosta sicure

Solo il 3% è sicura. Queste novità, comunque vadano interpretate a livello nazionale, non possono che rappresentare un notevole passo avanti rispetto a molte strutture sporche e obsolete presenti lungo le strade e autostrade del nostro Paese e lungo la rete viaria del Vecchio Continente. L'unione Europea ha messo sul piatto 100 milioni di euro per migliorare le aree di sosta e per crearne di più nuove e moderne. Attualmente, secondo le stime, nell'Ue sono presenti circa 100 mila posti camion (quando ne servirebbero almeno il triplo) e solo il 3% di questi è considerata sicura. L'obiettivo del programma europeo è di costruire un'area certificata Stpa ogni 100 km, almeno lungo i corridoi Ten-T, le reti transeuropee dei trasporti.

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.