Cerca

Seguici su

Industria

Lodi MANOMETTE IL CRONOTACHIGRAFO, RISCHIA 5 ANNI

Pubblicato il 12/07/2012 in Industria
MANOMETTE IL CRONOTACHIGRAFO, RISCHIA 5 ANNI
MANOMETTE IL CRONOTACHIGRAFO, RISCHIA 5 ANNI

Il titolare di una ditta di logistica di medie dimensioni operativa in tutta Italia rischia dai sei

Il titolare di una ditta di logistica di medie dimensioni operativa in tutta Italia rischia dai sei mesi a cinque anni di reclusione per aver manomesso il cronotachigrafo. La denuncia è stata fatta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Codogno (Lodi) in seguito a controlli eseguiti nell'ambito di servizi per la prevenzione degli incidenti stradali.

Il reato contestato è quello previsto dall'articolo 437 del codice penale, che si occupa di chi "omette di collocare impianti, apparecchi o segnali destinati a prevenire disastri o infortuni sul lavoro, ovvero li rimuove o li danneggia".

Dopo un incidente che aveva coinvolto un camion che era uscito di strada, i carabinieri avevano intensificato i controlli nella zona e l'8 luglio hanno fermato un tir in transito a Livraga, lungo la provinciale 107, e hanno scoperto che il cronotachigrafo indicava che l'autista riposava anche durante la guida.

Il mezzo è stato quindi portato in un'officina, dove è stata trovata un'apparecchiatura in grado di modificare le registrazioni del cronotachigrafo con un piccolo telecomando in dotazione all'autista, che poteva quindi scegliere se registrare riposo o lavoro e la velocità.

Il proprietario del mezzo, si legge nel comunicato dei carabinieri, "ha candidamente ammesso che senza quegli apparecchi non si riuscirebbe a lavorare".

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.