Cerca

Seguici su

Industria

Interporti in Campania DUELLO SUI FONDI TRA NOLA E MARCINISE

Pubblicato il 12/07/2012 in Industria

La Regione Campania ha erogato un finanziamento di 1,322 milioni di euro per l'avvio di un nuovo ser

La Regione Campania ha erogato un finanziamento di 1,322 milioni di euro per l'avvio di un nuovo servizio di trasporto merci ferroviario tra il porto di Napoli e l'interporto di Nola. Che dovrebbe rimuovere circa 10mila camion dalla strada già nel 2009, e che diventeranno 30mila a regime. Suscitando però accese polemiche con l'interoprto "rivale" di Marcianise, rimasto bocca asciutta.

Secondo quanto dichiarato alla stampa locale dal consigliere regionale Angelo Polverino (Pdl),"è l'ulteriore conferma che l'Interporto Maddaloni-Marcianise è stato definitivamente accantonato. Il potenziamento dell'Interporto di Nola è assicurato. Con i fondi della Regione ora sarà possibile spostare una consistente quota del traffico merci dalla gomma al ferro, che contribuirà a migliorare anche le condizioni ambientali in termini di compatibilità e sostenibilità. La storia è sempre la stessa. L'intermodale di Nola è sempre sostenuta dai finanziamenti pubblici, che non mancano mai. Invece, il problema del decongestionamento dell'Interporto Maddaloni?Marcianise si realizzerà solamente con la costruzione di un nuovo casello autostradale lungo l'autostrada A30".

Si tratta dell'ennesima contesa che mette in luce uno dei principali squilibri nella rete interportuale italiana, dove si alternano aree geografiche con troppe strutture (in Campania, oltre a Nola e Marcianise, è in progetto una struttura anche a Battipaglia: clicca qui per leggere l'articolo) e veri e propri "buchi". Sul punto si veda l'articolo di tuttoTrasporti di gennaio 2009.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.