Cerca

Seguici su

Industria

Premio Morrione VINCE IL DOCUMENTARIO SUGLI AUTISTI

Pubblicato il 10/09/2014 in Industria
VINCE IL DOCUMENTARIO SUGLI AUTISTI
VINCE IL DOCUMENTARIO SUGLI AUTISTI

“I camion degli altri”, del ventiduenne Lorenzo Pirovano, ha vinto, ex aequo con “Anello di fumo”, il Premio Morrione.

“I camion degli altri”, del ventiduenne Lorenzo Pirovano, tutor Francesca Barzini (Tg3) ha vinto, ex aequo con “Anello di fumo” il Premio Morrione, una sezione del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, che finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

Il documentario indaga sulle condizioni di lavoro degli autotrasportatori; settore che spesso si regge su contratti illegali, concorrenza spietata, sconfinando sovente nelle estorsioni, il tutto con la “colpevole inefficienza” delle normative europee e nazionali.

Con la sua inchiesta, il giovane autore ci porta sulle strade e nelle stazioni di servizio, negli uffici sindacali delle associazioni di categoria, per far luce sui sistemi di assunzione ai limiti dello sfruttamento e i drammi causati dalla sfrenata delocalizzazione.

Nell’attribuire il significativo riconoscimento a “I camion degli altri”, la Giuria – presieduta da Marcella Sansoni – ha sottolineato che “l’inchiesta racconta come un mercato che competitività e crisi economica spingono sempre più al ribasso ha trasformato il mestiere di camionista in una sorta di girone infernale. Lavoratori stranieri contrattualizzati in Paesi europei dove il costo del lavoro è un terzo di quello italiano e autisti italiani “rumenizzati” formano insieme un esercito di uomini malpagati e stremati che a bordo di grandi camion trasportano merci su e giù per l’Italia il più velocemente possibile in barba agli scarsi controlli con evidente aumento del rischio”.

“I camion degli altri” andrà in onda prossimamente su RaiNews24. Intanto ecco il suo trailer:



Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.