Cerca

Seguici su

Industria

Autotrasporto NIENTE ACCORDO, SI VA VERSO IL FERMO DEI TIR

Pubblicato il 11/11/2014 in Industria
NIENTE ACCORDO, SI VA VERSO IL FERMO DEI TIR
NIENTE ACCORDO, SI VA VERSO IL FERMO DEI TIR

Giudicate irricevibili le proposte di Lupi, Unatras dichiara lo stato di agitazione della categoria.

Si fa tutta in salita la strada per raggiungere un possibile accordo fra mondo dell’autotrasporto e Governo. La presidenza dell’Unatras, che ha riunito a Roma tutte le federazioni della categoria, ha infatti dichiarato, all’unanimità, “irricevibili" le risposte fornite dal ministro ai Trasporti Maurizio Lupi alle domande del mondo dell’autotrasporto in merito all’attivazione dei costi minimi per la sicurezza del trasporto merci, al recupero sulle accise ai carburanti, ma soprattutto sul rispetto della legalità e delle regole nell’autotrasporto, con il controllo della regolarità delle imprese contro ogni forma di abusivismo da realizzarsi attraverso l’Albo degli Autotrasportatori. L’assemblea Unatras ha anche proclamato lo stato di agitazione.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO STAMPA

Le associazioni dell’autotrasporto che si riconoscono in Unatras, riunitesi in data odierna a Roma, ritengono irricevibile la proposta di modifica dell’articolato normativo consegnata loro dal Ministro dei Trasporti Lupi. In essa viene stravolto l’impianto della disciplina dei costi minimi (ex art. 83bis), quale elemento di salvaguardia del principio di sicurezza. Vengono inoltre inseriti elementi che riguardano altre questioni che dovrebbero invece essere oggetto di un progetto di riforma complessivo del settore dell’autotrasporto merci, da approfondire con le associazioni. Le scriventi credono invece sia necessario ripartire dal contestuale rafforzamento dell’Albo nazionale degli autotrasportatori, con l’effettivo trasferimento delle competenze, quale strumento indispensabile per garantire la legalità ed il rispetto delle regole, elementi essenziali per discutere di liberalizzazione del settore. Pertanto, stante la situazione, le associazioni di Unatras proclamano lo stato di agitazione della categoria.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.