Cerca

Seguici su

Industria

Veronafiere A OTTOBRE RIPARTE IN SICUREZZA OIL&NONOIL

Pubblicato il 07/08/2020 in Industria
A OTTOBRE RIPARTE IN SICUREZZA OIL&NONOIL
A OTTOBRE RIPARTE IN SICUREZZA OIL&NONOIL

Già confermati molti spazi espositivi. Nell'area attivo il protocollo safebusiness per la tutela di aziende e operatori.

Dopo la chiusura per il lockdown e le conseguenze del Covid-19 Veronafiere si prepara a riaprire i propri spazi espositivi per ospitare la quindicesima edizione di Oil&nonOil, in calendario dal 21 al 23 ottobre. Confermata quindi più importante manifestazione in Italia per la filiera distributiva dei carburanti liquidi e gassosi, dal deposito al serbatoio che vede già l'adesione di numerosi espositori, tra i quali Agla Elettronica, Alkom Autocisterne, AmSpec Italia, Archigia, Assytech, Brin Company, Cashpos, Co.Me.Ca, Elaflex Italia, Emme Informatica, Emme Retail, Ham Italia, I Bilanciai, Icad Sistemi, Intrapresa, Isoil Impianti, Maser, Metalscreen, Sapio, Schermolux Illuminotecnica, Sialtech, Sol, Tecnocryo, Tecnogas, Union Gas Metano, Vanzetti Engineering, Visual e Walter Tosto.

Protocofllo safebusiness. La manifestazione si svolgerà garantendo la sicurezza e la salute di operatori e partecipanti. Gli ingressi, i padiglioni e le aree esterne della fiera sono stati infatti ridisegnati alla luce del nuovo protocollo safebusiness, concordato e validato da istituzioni, autorità sanitarie e da Aefi, l’Associazione di riferimento delle fiere italiane. Sono stati realizzati varchi d’accesso con termoscanner e percorsi di entrata e uscita differenziati, tutti gli ambienti vengono igienizzati con ozono e gli impianti di climatizzazione ulteriormente controllati e sanificati.
 
Provvedimenti anti-Covid. Veronafiere ha investito per creare varchi d’accesso con termoscanner e percorsi di entrata e uscita differenziati. Tutti gli ambienti sono ora igienizzati con ozono e gli impianti di climatizzazione ulteriormente controllati e sanificati. È stata attivata, poi, una convenzione con una struttura sanitaria del territorio, per avere un presidio medico specializzato sempre presente. Infine, considerando i numerosi workshop in programma a Oil&nonOil, la capienza delle sale convegno è stata ridotta del 60% in modo da assicurare il distanziamento sociale.

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.