Cerca

Seguici su

Industria

Volta Zero SVELATO IL CAMION ELETTRICO PER LA CITTÀ

Pubblicato il 04/09/2020 in Industria
SVELATO IL CAMION ELETTRICO PER LA CITTÀ
SVELATO IL CAMION ELETTRICO PER LA CITTÀ

Materiali biodegradabili, autonomia fino a 200 km e carico utile di 8.600 kg (37,7 m 3 ). Sarà in produzione nel 2022.

La start-up Volta Trucks, dopo aver creato curiosità e attese nei mesi scorsi, ha tolto i veli al suo nuovo Volta Zero, prototipo di veicolo commerciale da 16 tonnellate completamente elettrico pensato per i trasporti nelle aree urbane. I primi esemplari del modello, che è stato presentato nel corso di una conferenza stampa virtuale, saranno testati da un gruppo selezionato di clienti (non precisate società di logistica e di trasporti del Vecchio Continente) nel primo semestre del 2021, con l'avvio della produzione di serie fissata per il 2022.

SVELATO IL CAMION ELETTRICO PER LA CITTÀ

Materiali bio. Il veicolo promette di essere a emissioni zero non solo per quanto riguarda il tipo di propulsione, ma anche nella fase produttiva grazie all'utilizzo di pannelli a basso o nullo impatto ambientale e a processi produttivi che abbattono drasticamente le emissioni. È costruito con un materiale hi-tech realizzato con fibre di lino naturale proveniente da fonti sostenibili e da una resina composita biodegradabile, grazie alla collaborazione con la svizzera Bcomp e con l'Agenzia spaziale europea. Questi materiali hanno anche il vantaggio di essere estremamente leggeri, con rigidità e peso paragonabile alla fibra di carbonio, rispetto al quale però viene emesso il 75% in meno di C02 nella fase produttiva.

Sostenibile e sicuro. I vantaggi dei materiali adottati per realizzare il truck elettrico sono anche altri. Al termine della loro vita utile, le parti in composito di lino possono essere bruciate all'interno del sistema standard di gestione dei rifiuti e utilizzate per il recupero di energia termica. Questo materiale naturale, secondo la Volta Trucks non solo è sostenibile, ma è anche più sicuro per i veicoli che operano in ambienti urbani: in caso d'incidente i pannelli della carrozzeria si piegano, si rimodellano e infine si spezzano senza creare spigoli vivi. Ciò riduce il rischio di detriti taglienti che possono ferire o causare ulteriori incidenti a causa di forature e promette di offrire la massima protezione agli occupanti. 

SVELATO IL CAMION ELETTRICO PER LA CITTÀ

Occhio a pedoni e ciclisti. Oltre alla sostenibilità è stata messa al centro del progetto la sicurezza. La cabina è stata completamente ridisegnata in modo da offrire al driver una visuale di 220 gradi. La salvaguardia degli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, è garantita da telecamere al posto degli specchietti retrovisori e da una ulteriore telecamera a 360 gradi che mostra al guidatore l'ambiente circostante con vista dall'alto, oltre a sensori per gli angoli ciechi che rilevano oggetti e persone ai lati del veicolo. Il display centrale trasmette informazioni critiche mentre i touch screen su ciascun lato azionano luci, climatizzazione, navigazione, infotainment e sistemi di comunicazione. Non potevano mancare i più avanzi sistemi avanzati di assistenza alla guida, tra i quali Active Steering, Road Sign Assist e Reversing Assistant con retrocamera, Lane Change Assist e Lane Departure Warning. È presente anche un sistema intelligente di monitoraggio dello stato del mezzo, che evita i guasti e massimizza il tempo di attività del veicolo.

Autonomia fino a 200 km. Il Volta Zero utilizzerà un'unità elettrica e-Axle per azionare le ruote posteriori, abbinate a un pacco batteria modulare (posizionato nelle guide del telaio) al litio ferro fosfato da 160 o 200 kWh, a seconda delle esigenze specifiche dell'operatore, che offrono un'autonomia rispettivamente di 150 o 200 km. 

Capacità di carico. Secondo le specifiche dichiarate dalla Casa questo camion è lungo 9.460 mm, alto 3.470 mm e largo 2.550 mm, con un passo di 4.800 mm e un peso lordo di 16.000 kg; la velocità massima è limitata a 90 km. Offre un carico utile di 8.600 kg, con un volume complessivo di 37,7 m3 e può ospitare 16 europallet. Sarà disponibile anche in versione isotermica. È stato progettato per ottimizzare la capacità di carico, riducendo così al minimo il numero di veicoli sulla flotta di un operatore, e la conseguente congestione sulle strade cittadine. Grazie al suo design, infatti, può operare nelle strette strade cittadine e trasportare merce quanto quella di tre o quattro veicoli da 3,5 tonnellate. 

Roberto Barone

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.