Cerca

Seguici su

Industria

Eventi Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

Pubblicato il 29/10/2021 in Industria
Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack
Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

Le organizzazioni della filiera hanno partecipato con tuttoTrasporti all’apertura di Mission restart.

Mission Restart, atto finale di #backontrack, la grande iniziativa di rilancio del settore voluta dalle testate motoristiche dell’Editoriale Domus durante i mesi più drammatici della pandemia di Coronavirus nella primavera del 2020, è stata una giornata consacrata a riflessioni su come l’industria della mobilità possa riprendere la propria corsa dopo la pandemia.

Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

In pista, a Imola. L’evento è stato ospitato da Autopromotec all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola e per tutta la prima giornata ha visto un susseguirsi di convegni organizzati da Quattroruote, tuttoTrasporti e Dueruote. Il confronto sui temi del rilancio della filiera del veicolo commerciale e industriale, del trasporto e della logistica, moderato da Raffaele Bonmezzadri di tuttoTrasporti, ha visto la partecipazione di Paolo Starace, presidente della sezione veicoli industriali di Unrae, l’Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri, Alessio Sitran, Responsabile area mercato Autocarro di Anfia aftermarket e di membro del Gruppo di lavoro Trasporto merci di Anfia, associazione nazionale della filiera automobilistica, e di Massimo Artusi, vicepresidente Federauto con delega al settore veicoli industriali e commerciali.

Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

Starace, Unrae. Ha affrontato il tema della transizione tecnologica verso forme di propulsione più ecocompatibili sottolineando la necessità di un approccio improntato alla neutralità tecnologica, che si basi sui risultati e privilegi un mix di soluzioni anziché puntare su una precisa motorizzazione. Qualunque evoluzione, sempre secondo Starace, non può prescindere dalla realizzazione di una rete di infrastrutture. E, sempre nell’ottica realista e pragmatica, vanno privilegiati interventi che favoriscano lo svecchiamento del parco e il principio “chi più inquina più paga”.

Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

Sitran, Anfia. Vede irrompere nel mondo dell' autotrasporto nuove variabili di paradigma, con cambiamenti di mercato e di prodotto che portano alla definizione di veicolo-piattaforma. In questo scenario, si innesta l'evoluzione del quadro normativo e della digitalizzazione, con l’affermarsi del concetto di servitizzazione. Modelli di business basati su piattaforme e acquisizione di nuovi skill digitali contrastano, tuttavia, con un parco circolante di veicoli industriali ancora vetusto. Necessari quindi, secondo Sitran, una visione d’insieme, e una politica olistica delle singole modalità di trasporto, delle infrastrutture hard e soft e di pianificazione del territorio e di lungo-periodo, ovvero almeno ventennale.

Anfia, Unrae e Federauto Truck a #backontrack

Artusi, Federauto. Ha sottolineato il momento delicato vissuto dalle reti di distribuzione e assistenza – concessionari e officine – a causa della carenza di prodotto dovuta alla penuria di materie prime e componenti, condividendo le preoccupazioni degli autotrasportatori che, oltre a conoscere loro stessi una fase di stallo, non possono procedere al rinnovo del parco. Ha inoltre chiarito come sia essenziale la collaborazione delle organizzazioni della filiera dei veicoli commerciali e industriali con le associazioni di riferimento, in particolare quelle che rappresentano l’autotrasporto e la logistica.

Immediato riscontro. La collaborazione evocata nel corso dell’incontro di Imola si è concretizzata il 26 ottobre con un comunicato congiunto di Anfia, Federauto e Unrae insieme ad Anita e Unatras. A fronte del perdurare della carenza di materie prime e dei riflessi sui tempi di consegna dei beni strumentali quali i veicoli industriali, le cinque organizzazioni hanno chiesto la proroga di almeno sei mesi dei termini per gli investimenti per i quali è previsto, secondo la legge 178/20, il credito d’imposta al 10% (l’ex Superammortamento).

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.