Cerca

Seguici su

Industria

Mercato italiano Veicoli industriali, vendite in calo anche a novembre

Pubblicato il 10/12/2021 in Industria
Veicoli industriali, vendite in calo anche a novembre
Chiudi

Il mese scorso sono stati immatricolati 2.080 camion, pari a una flessione del 2,2%. Il consuntivo da gennaio chiude però in attivo: +5,7%

Il mercato italiano dei veicoli industriali chiude in calo (-2,2%) anche il mese di novembre. A colpire duramente è l'onda lunga della carenza di microchip e componenti abbinata all'aumento dei costi di produzione, fattori che minacciano la ripresa e la transizione ecologica dell'autotrasporto.

Tiene gennaio-novembre. Secondo le proiezioni del Centro studi e statistiche dell’Unrae (Unione dei costruttori esteri), realizzate sulla base dei dati forniti dal ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, il mese scorso sono stati immatricolati complessivamente 2.080 veicoli con massa a terra superiore alle 3,5 tonnellate, contro i 2.126 dell'analogo periodo del 2020. Tuttavia, il consuntivo dei primi undici mesi rimane positivo: +5,7%, pari a 22.661 unità consegnate.

Veicoli industriali, vendite in calo anche a novembre

I truck perdono terreno. Analizzando i singoli segmenti, i camion da 3,51 a 6 tonnellate hanno ottenuto una buona performance, guadagnando 21,6 punti percentuali, ma con volumi estremamente contenuti: 45 unità vendute a novembre contro le 37 dello stesso mese del 2020. Anche i camion da 6,01 a 15,99 tonnellate hanno fatto segnare un +9,9% passando da 292 a 321 veicoli. I più penalizzati dal mercato, invece, sono risultati, per il secondo mese consecutivo, i truck oltre le 16 tonnellate (storicamente il segmento più corposo e trainante) con 1.797 contratti (contro i 1.714 del 2020) pari a una flessione del 4,6%.

Ancora segno più. Risultati che sono totalmente ribaltati nel periodo gennaio-novembre 2021: i veicoli fino a 6 tonnellate fanno segnare un incremento del 5,7% (22.661 unità contro le 21.448 dei primi undici mesi del 2020), quelli da 6,01 a 15.99 tonnellate risultano in rosso del 29,9% (620 esemplari), mentre i truck oltre le 16 tonnellate chiudono in positivo: + 9,4%  con 18.847 immatricolazioni. Come accennato, nel complesso il mercato dei veicoli industriali tiene nel consuntivo, guadagnando il 5,7%.

Timori per la decarbonizzazione. "Il mercato riflette dunque la crisi la crisi dei semiconduttori", spiega Paolo Starace, presidente della Sezione veicoli industriali dell’Unrae, "che come sottolineato in più occasioni provoca riritardi nei tempi di consegna, aumento dei prezzi e in alcuni casi addirittura lo stop della produzione. Una situazione di cui è difficile prevedere il termine, anche se sono fiducioso che dalla prossima estate si potranno vedere segnali di miglioramento". A preoccupare i costruttori, però, sono anche le ripercussioni sulla transizione energetica del settore. Non solo per gli investimenti, che com'è facile intuire in un mercato stagnante diventano ancora più onerosi (e in alcuni casi insostenibili), ma anche per l'assenza di un'adeguata rete infrastrutturale e, ancor più, di misure governative efficaci a sostegno della decarbonizzazione. 

Veicoli industriali, vendite in calo anche a novembre

Coerenza con gli obiettivi. "Riteniamo che sia necessario richiamare l'attenzione delle istituzioni a una maggiore coerenza tra gli obiettivi per l'abbattimento delle emissioni e le misure intraprese in tal senso", sottolinea Starace. "Nello specifico, siamo contenti che siano stati confermati i contributi a sostegno del rinnovo del parco dei veicoli industriali, ma come Unrae riteniamo incongruente attribuire stesso incentivo ai mezzi a emissioni zero, ossia gli elettrici, e a quelli a LNG, che sono ancora di origine fossile. Innanzitutto le misure dovrebbero essere subordinate alla rottamazione di un mezzo inquinante e poi andrebbero erogate in maniera crescente in funzione del minor impatto sull'ambiente". Di questo e di altri argomenti l'Unrae discuterà il 14 dicembre durante la conferenza stampa organizzata presso il Mims, il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili dal titolo Veicoli industriali: sfide e opportunità fra riconversione ecologica e ripresa economica.

Roberto Barone

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.