Cerca

Seguici su

Industria

Caro carburante, prorogato fino al 2 maggio lo sconto sulle accise

Pubblicato il 07/04/2022 in Industria
Caro carburante, prorogato fino al 2 maggio lo sconto sulle accise
Chiudi

Il governo ha firmato il decreto interministeriale per prolungare di 10 giorni la riduzione di 25 centesimi al litro di benzina, gasolio e Gpl

Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e il titolare del dicastero della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato un decreto interministeriale (qui il documento completo) che proroga sino al 2 maggio - dal precedente termine del 21 aprile - lo sconto di 25 centesimi al litro dell’accisa su benzina, gasolio e Gpl

Chi meno inquina più paga. Il beneficio, che è stato istituito dal governo per contenere l'aumento dei prezzi alla pompa (che si somma a quello dei costi dell'energia), sarà finanziato attraverso l'extra gettito dell'Iva sui carburanti. La misura straordinaria, tra l'altro, secondo voci di palazzo potrebbe essere ulteriormente prolungata. La misura coinvolge direttamente il settore dell'autotrasporto che pur se in larga in parte accoglie l'agevolazione, non manca di generare malumori, in particolare le imprese che utilizzano camion sopra le 7,5 tonnellate più moderni, con motori Euro 5 ed Euro 6, per le quali è stato contestualmente sospeso il consueto rimborso della accise di 21 centesimi per litro.

La protesta dell'Anita. “Purtroppo questo è un effetto paradossale", ha dichiarato il presidente di Anita, Thomas Baumgartner, "che facciamo fatica a far comprendere ai nostri clienti, convinti che tutto il settore stia fruendo di un vantaggio significativo, quando invece gli unici  beneficiari sono le imprese che ancora usano veicoli vecchi e quindi più inquinanti. Per questo motivo auspichiamo che il governo intervenga per eliminare questa distorsione del decreto legge 21/2022 a danno dell’ambiente e chiediamo che la proroga al 2 maggio del taglio sul gasolio non avvenga di nuovo a scapito di chi utilizza mezzi di trasporto di merci più puliti e rispettosi dell’ambiente".

Pronti alla mobilitazione. La lettera dell'associazione nazionale imprese di trasporto automobilistici si conclude, senza troppi giri di parole, con un chiaro avvertimento che il comparto è pronto alla mobilitazione: "In caso contrario saremo nostro malgrado costretti a mettere in campo ogni azione a tutela delle imprese più virtuose".

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.