Cerca

Seguici su

Industria

Gas, confermato lo sciopero dei distributori dal 4 al 6 maggio

Pubblicato il 29/04/2022 in Industria
Gas, confermato lo sciopero dei distributori dal 4 al 6 maggio
Chiudi

Le associazioni lamentano la mancanza di risposte del governo per calmierare l'aumento dei prezzi

Prima solo minacciato, nella speranza di sollecitare un intervento del governo per mettere un freno all'aumento dei prezzi al consumo, ora lo sciopero dei distributori di gas naturale per autotrazione è stato confermato. Le associazioni di categoria Assogasmetano, Assopetroli-Assoenergia e Federmetano hanno infatti annunciato ufficialmente l'astensione collettiva dall'erogazione dei servizi di distribuzione. I gestori degli impianti di metano, Cng e Lng incroceranno le braccia nelle giornate del 4, 5 e 6 maggio, rispettando la fascia di garanzia giornaliera dalle ore 7 alle ore 9 del mattino.

Gas, confermato lo sciopero dei distributori dal 4 al 6 maggio

Riduzione dell'Iva. La protesta è stata indetta in risposta alla mancata risposta delle istituzioni alle ripetute richieste di sostegno con interventi che possano calmierare il caro carburanti, che sta mettendo in ginocchio la categoria. Misure quali la riduzione dell’Iva dal 22 al 5%, peraltro già accordata per gli usi industriali e civili del gas. 

Filiera strategica. La filiera del metano per autotrazione è fondamentale tra l'altro per la concretizzare la sostenibilità e la transizione energetica. Un settore strategico che nel nostro Paese conta circa 20.000 addetti e 1.500 punti vendita con le relative famiglie (1.100.000 circa a basso-medio reddito), oltre ad autotrasportatori e aziende di trasporto pubblico locale che hanno scelto il metano per la loro mobilità – spinte dall’economicità e dai vantaggi ecologici del gas naturale – e ben un 30% di biometano già distribuito in rete per uso autotrazione.

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.