Cerca

Seguici su

Sostenibilità

Rinnovo camion e furgoni In arrivo incentivi all'acquisto per 100 milioni

Pubblicato il 03/12/2021 in Sostenibilità
In arrivo incentivi all'acquisto per 100 milioni
Chiudi

Il ministro Giovannini ha firmato due decreti per la trasformazione green e una maggiore sicurezza dell'autotrasporto.

Con l'obiettivo di rinnovare il parco mezzi dell'autotrasporto in chiave green, aumentando al tempo stesso la sicurezza, il ministro delle Infrastrutture e della moilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha firmato due decreti che stanziano incentivi all'acquisto per complessivi 100 milioni di euro.

Il decreto Investimenti ad alta sostenibilità mette a disposizione delle imprese di autotrasporto 50 milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 esclusivamente per l’acquisto di veicoli ecologici di ultima generazione ad alimentazione alternativa, in particolare ibridi (diesel/elettrico), elettrici e a gas (CNG, LNG). Gli incentivi dipendono dalla tipologia e dalla massa complessiva del veicolo e vanno da un minimo di 4.000 euro per quelli ibridi di massa complessiva da 3,5 a 7 tonnellate fino a 24.000 euro per quelli elettrici oltre le 16 tonnellate. A questi importi si aggiunge un contributo di 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo diesel.

Anche diesel Euro 6. Il secondo decreto, denominato Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli, mette a disposizione ulteriori 50 milioni di euro per il biennio 2021-2022 per favorire la sostituzione dei mezzi da parte delle imprese di autotrasporto, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri. Questo decreto riserva una quota di 35 milioni di euro per l’acquisto di mezzi diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi e inquinanti. Gli incentivi vanno da un minimo di 7.000 a un massimo di 15.000 euro.

I leggeri. Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 il contributo è invece pari a 3.000 euro. Una quota di 5 milioni di euro è riservata all’acquisto di automezzi a trazione alternativa (ibridi, elettrici, CNG e LNG) con incentivi che, anche in questo caso, vanno da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un mezzo obsoleto. Ma ce n'è anche per rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario e marittimo e dotati di dispositivi innovativi: in questo caso sono stati stanziati 10 milioni di euro sempre con l'obiettivo di conseguire maggiore sicurezza e al tempo stesso un risparmio energetico.

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.