Cerca

Seguici su

Sostenibilità

Hyundai XCient, 27 camion a idrogeno sbarcano in Germania

Pubblicato il 03/08/2022 in Sostenibilità
Hyundai XCient, 27 camion a idrogeno sbarcano in Germania
Chiudi

I truck a fuel cell entreranno nella flotta di sette aziende tedesche di logistica, produzione e vendita, grazie ai finanziamenti del governo di Berlino

Dopo gli Stati Uniti e la Svizzera, la Hyundai conquista un altro mercato europeo con il suo truck XCient Fuel Cell: 27 esemplari, infatti, entreranno in servizio in Germania, nella flotta di sette aziende di logistica, produzione e vendita. Un traguardo raggiunto grazie ai finanziamenti stanziati dal governo tedesco per incentivare l'utilizzo e la diffusione di veicoli industriali ecologici. 

Hyundai XCient, 27 camion a idrogeno sbarcano in Germania

Tecnologia ponte. La casa coreana prosegue, dunque, la sua corsa verso la sostenibilità sposando però la tecnologia che in questo momento ritiene più adatta al trasporto su lungo raggio, ossia l'idrogeno. Ideale ponte verso l'elettrico, in attesa che questo tipo di propulsione arrivi a completa maturazione. 

Hyundai XCient, 27 camion a idrogeno sbarcano in Germania

400 km di autonomia. I camion a emissioni zero che saranno consegnati sono equipaggiati con una power unit composta da un sistema di celle a combustibile a idrogeno da 180 kW (due pile da 90 kW) che alimentano un motore elettrico da 350 kW e 2.237 Nm con il supporto di un set di tre batterie per complessivi 72 kWh. I sette serbatoi nel retrocabina hanno una capacità di stoccaggio di circa 31 kg idrogeno, che secondo il brand promettono un'autonomia di circa 400 km. Per il rifornimento sono necessari dagli 8 ai 20 minuti, a seconda della temperatura ambientale.

Usa, Svizzera e Brennero. Lanciato nel 2020 il truck a idrogeno per carichi pesanti l'anno scorso è già stato sottoposto a un leggero resyling estetico e prestazionale. Nel Vecchio Continente, la Hyundai ha già consegnato 47 XCient fuel cell a due assi in Svizzera, che sinora hanno accumulato complessivamente oltre 4 milioni di chilometri di guida, mentre altri 30 hanno attraversato l'Atlantico per entrare nella flotta di società californiane. Anche se in questo caso si tratta di trattori configurazione a tre assi, con doppio ponte di trazione. Ma, guardando a casa nostra, a settembre dello scorso anno  il modello è stato protagonista di una serie di test sull'asse del Brennero, che potrebbe essere preludio a ulteriori sviluppi sul nostro territorio. Staremo a vedere.

Roberto Barone

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.