Cerca

Seguici su

Bus

Trasporto pubblico DIMMI COME PAGHI TI DIRÒ CHI SEI

Pubblicato il 25/09/2013 in Bus
DIMMI COME PAGHI TI DIRÒ CHI SEI
DIMMI COME PAGHI TI DIRÒ CHI SEI

In inglese si dice ticketing, i cinesi traducono in ecosostenibilità. E noi?

Uno degli argomenti più discussi del trasporto pubblico è la modalità di pagamento, in inglese ticketing. C’è chi risolve lasciando che i passeggeri viaggino gratuitamente, ma sono casi rari e forse troppo utopistici. Abbonamenti on-line, carte magnetiche e biglietti su smartphone non sono più una novità, ma c’è chi va oltre e pensa a una mobilità più sostenibile: pagare con plastica da riciclare.


L’idea viene dalla Cina, dimostrando così che anche loro si sono evoluti dalla modalità “copia&incolla” e oramai sono in grado di inventare qualcosa di buono. In pratica nella macchina emettitrice dei biglietti non si mettono monetine, ma bottiglie di plastica da riciclare: raggiunto un determinato peso si ritira il titolo di viaggio. Risultato: chi viaggia, oltre a non spendere soldi, è incentivato a tenere pulita la città. E l’ambiente ringrazia.


Se questo è il futuro, da noi si torna al passato: a quarant’anni fa e prima ancora, quando c’erano i… bigliettai. Ebbene sì, in alcune città del Centro-Sud stanno per tornare a bordo. Un modo per limitare la piaga dell’abusivismo e, forse, per salvaguardare qualche posto di lavoro. Sarà, ma i costi poi ricadranno di nuovo sulle già dissestate amministrazioni. Sarebbe meglio che iniziassimo a copiare noi dai cinesi!

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.