Cerca

Seguici su

Bus

BVG CHIEDE I BIPIANO VDL SE L'INVENTA

Pubblicato il 19/03/2015 in Bus

Se c'è tanta domanda di trasporto pubblico, ma poco spazio alle fermate, gli articolati non vanno bene. Lo dice anche Londra che ha bandito i Citaro G dai suoi percorsi in centro. Stesso problema per la BVG, cioè l'ATM di Berlino, che cresciuta quando la città ara ancora suddivisa fra Est ed Ovest di urbani bipiano è sempre stata una gran consumatrice. I più recenti erano i Lion's City DD, nati Neoplan Centroliner e poi naturalizzati MAN; ma già fin troppo lunghi (14 metri) e a tre assi, oltretutto con qualche annetto sulle spalle. La sostituzione quindi s'è fatta improcrastinabile, tant'è che a Febbraio sono andati alla VDL per trovare una soluzione. Già perché di double-decker urbani, a parte gli open-top per giro città, non ce ne sono tanti. Nemmeno gli olandesi, in verità, ne hanno uno né l'hanno mai fatto: l'unica esperienza riguarda il Sinergy, che però è un turistico. Comunque si sono messi all'opera e partendo dalla base di un Citea si sono inventati ciò che serviva alla BVG: un bipiano da 11,4 metri che promette, come tradizione della Casa, di essere leggero nella tara e innovativo negli interni. Intanto circolano i primi disegni. Vista la taglia e la lungimiranza della VDL non è da escludere che abbiano pensato al mercato inglese.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.