Cerca

Seguici su

Bus

Treno prende autobus ORA SOLARIS RISPLENDE IN SPAGNA

Pubblicato il 05/07/2018 in Bus
ORA SOLARIS RISPLENDE IN SPAGNA
ORA SOLARIS RISPLENDE IN SPAGNA

Il costruttore polacco passa sotto il controllo del gruppo iberico Caf, specializzato in materiale rotabile.

La notizia era da tempo nell'aria: la famiglia Olszewski proprietaria della Solaris cercava partner per proseguire nel competitivo e mutevole business dell'autobus. Ebbene, l'ha trovato nel gruppo spagnolo Caf, attivo nella costruzione di treni, metro e tram. Proprio questi ultimi fanno da ideale anello di congiunzione, visto che anche Solaris ha nel suo portfoglio prodotto il Tramino.

 

ORA SOLARIS RISPLENDE IN SPAGNA

Nessuna crisi in vista, però: i polacchi non potevano scegliere momento migliore per far valere le loro azioni. Inteso come valore di mercato, infatti, il pacchetto Solaris è stato valutato 300milioni di euro. Forte di una posizione leader nel mercato europeo dei bus elettrici, esattamente mentre si assiste alla transizione dall'era della mobilità a petrolio verso quella ad emissioni zero. Le competenze di chi costruisce treni da 350 km/h, come metropolitane pesanti e leggere o, ancora, convogli regionali, non possono che accrescere il know-how dello specialista di autobus: al di là della rotaia, i sistemi di trazione hanno molto in comune.

 

ORA SOLARIS RISPLENDE IN SPAGNA

Semplicemente alla base della vendita, c'è la situazione contingente della famiglia Olszewski: il fondatore Krzysztof, causa motivi di salute, ha da tempo lasciato le redini dell'azienda alla moglie Solange, che vorrebbe a questo punto passare il testimone; tuttavia i figli, dopo un breve apprendistato, hanno preferito prendere altre strade. Così a dirigere la fabbrica sono stati chiamati diversi manager esterni, susseguitisi in verità con una certa frequenza, forse pressati da una proprietà un po'... "ingombrante". Comunque il loro lavoro l'hanno fatto, e anche bene, visti i quasi 1600 bus fuoriusciti dallo stabilimento di Bolechovo (PL) lo scorso anno.

 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.