Cerca

Seguici su

Bus

Movimenti di mercato LA TURCA TEMSA CAMBIA PADRONE

Pubblicato il 02/08/2019 in Bus
LA TURCA TEMSA CAMBIA PADRONE
LA TURCA TEMSA CAMBIA PADRONE

La famiglia Sabanci si libera di quello che era diventato un fardello per buttarsi nel settore dell'energia. Compra un fondo svizzero.

Grandi cambiamenti societari coinvolgono i costruttori di autobus. Lo scorso anno era stata la polacca Solaris a passare dal controllo del fondatore Olszewky al gruppo spagnolo Caf.

Adesso tocca alla Temsa. La famiglia Sabanci (da cui derivano le ultime due lettere del nome) ha deciso di dismettere il settore dell'autobus per dedicarsi a quello della produzione di energia, evidentemente ritenuto più promettente e redditizio. Valutata oltre 125 milioni di euro, in realtà al netto di debiti e cash flow è passata di mano per circa 57 milioni. A comprarla è stato un fondo d'inestimento svizzero, la True Value Capital Partners.

E non è l'unica. La notizia segue di qualche giorno il passaggio della brittanica ADL (Alexxender Dennis Limited) alla gruppo canadese NFI, titolare dei marchi New Flyer, MCI, Arbor e altri. Almeno questi fanno autobus.

Segnali lontani. In effetti, dopo uno sbarco scoppiettante in Europa all'inizio del nuovo millenio - quando proprio insieme alla Solaris si segnalava fra le realtà più promettenti del bus - la Temsa ha progressivamente perso sprint. Affossata, forse, da una politica espansiva troppo dispendiosa e di sicuro da qualche problema nel post-vendita, la casa turca ha via via asciugato il catalogo, cercando di concentrarsi nei segmenti di mercato più redditizi. Solo che nel frattempo, in Europa sono arrivati anche i cinesi a dare fastidio; mentre sul mercato interno da sempre c'è da scontrarsi con cicliche crisi e svalutazioni pesanti della lira turca. Cambiato più volte il management, qualcosa ancora non tornava dei conti, sicché si è arrivati alla decisione di cedere ai finanzieri svizzeri. Che vedremo come se la caveranno con lo spinoso mondo dell'autobus (la fabbrica comunque produce anche truck e pick-up).  

LA TURCA TEMSA CAMBIA PADRONE

Ecco il catalogo urbani di ADL che andrà a rinforzare l'offerta della canadese NFI.

Redazione online

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.