Cerca

Seguici su

Truck

Test SCANIA R520, L'EQUILIBRISTA

Pubblicato il 08/01/2015 in Truck
SCANIA R520, L'EQUILIBRISTA
SCANIA R520, L'EQUILIBRISTA

Il V8 “d’accesso” del Grifone mette d’accordo guida appagante e consumi non troppo lontani da quelli di motori più piccoli.

Ci vuole coraggio per far passare come un affare un camion che, così come lo vedete, supera di slancio i 200mila euro di listino. Tanto più di questi tempi. Eppure l’R520 potrebbe esser considerato a buon mercato: nell’esclusivo club degli Scania V8 è comunque il primo passo, giacché parte da circa 10 e 25mila euro in meno dei fratelli da 580 e 730 CV, rispettivamente. Ecco, in un mondo dove i 6 cilindri in linea sono ormai la regola, se proprio ne volete due in più l’R520 diventa una scelta obbligata per non rinunciare alla passione, senza esagerare. Tanto più sul mercato italiano, dove già il precedente R500 era lo Scania più venduto. Poi, è vero che costa parecchio, ma è altrettanto dimostrato che la sostanza c’è, al di là della cospicua cilindrata e del suo frazionamento. E, tra i camion di seconda mano, gli Scania V8 sono quelli che si vendono più in fretta; quindi nel complesso resta un buon investimento. Tolti i panni di chi lo deve acquistare, vediamo che effetto fa l’R520 a chi lo guida. La cabina Topline (7640 euro in allestimento Titanium) è la più alta fra quelle disponibili e, come tale, non ha problemi di abitabilità; il tunnel appena accennato (merito anche della compattezza del V8 sottostante) non fa rimpiangere troppo i pavimenti piatti di Mercedes e Renault.


Tecnologia ok

L’impostazione generale non sarà altrettanto moderna, ma regge ancora bene il confronto, specie ora che con l’introduzione della generazione Streamline sono comparsi i sedili Recaro ed è diventato di serie il lettino estensibile. Qualche tocco qua e là nelle rifiniture, unito all’assemblaggio sempre impeccabile, ha fatto il resto. E poi c’è la tecnologia, che non ha nulla da invidiare a quella tedesca. Oltre al motore c’è il cambio automatizzato Opticruise, che abbina modulabilità in manovra e rapidità d’innesto in velocità. Peccato stia ancora nella lista degli optional (da 2900 euro), al pari del rallentatore (8400 euro). Quest’ultimo appare quasi indispensabile vista la pervicace allergia della Scania ad adottare un freno motore potenziato su qualunque modello. Vero che la cilindrata del V8 garantisce comunque un rallentamento “naturale” di 320 kW, ma i 3500 Nm del retarder sono nettamente prevalenti e assai più facili da gestire (se non si vuole usare la leva al volante, basta anche una lieve pressione sul pedale del freno). Alla guidabilità contribuisce il proverbiale feeling con lo sterzo e le sospensioni che riescono a mantenere in assetto lo Scania senza farlo diventare troppo rigido. Considerata la massa “importante” del motore, anche il telaio non ha vita facile; eppure nell’insieme l’R520 ferma l’ago della bilancia sotto gli 8000 kg: non male, pur considerando i serbatoi piccoli montati per l’occasione.


Il verdetto della strada

Filtrato dal “marmittone” Euro 6, il V8 svedese quasi non si sente: per rendersi conto della sua forza bisogna guardare come guadagna giri alla minima pressione sull’acceleratore. Assistito da un cambio preciso e veloce, l’R520 non rende granché al 580 CV e in compenso consuma meno. Solo il fabbisogno di AdBlue è superiore, segno che il meno potente viene più stressato dal nostro percorso. Ai buoni risultati complessivi contribuiscono senz’altro l’Eco-Roll (che sull’R580 non era ancora montato) e l’Active Prediction, che fa lavorare il cruise control in funzione della pendenza stradale che si andrà a percorrere. A dimostrazione che, quanto a tecnologia, lo Scania non ha nulla da invidiare ai camion più recenti; per esempio, il Mercedes Actros 1851 consuma un filo meno ma è più lento. Ricordando che il 6 cilindri di Casa più vicino a questo V8, l’R490 era risultato ancor più parco, pur con una verve tutta diversa, la domanda da porsi è: questi due benedetti cilindri in più valgono i 20mila euro che separano i due modelli Scania nel listino?


Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.