Cerca

Seguici su

Truck

Test IO SONO IVECO S-WAY

Pubblicato il 15/10/2019 in Truck
IO SONO IVECO S-WAY
IO SONO IVECO S-WAY

Non è una rivoluzione, piuttosto un’evoluzione; rispetto allo Stralis, però...

Spiato e stanato. Smentito e difeso. Parliamo dell’Iveco S-Way, che ha passato gli ultimi due anni comparendo qua e là nel web per poi sparire, quasi fosse un fantasma o una della tante fake news. Adesso c’è e conferma che era tutto vero, come peraltro lasciavano intuire le azioni intraprese dalla casa per mantenere il segreto. L’abbiamo guidato per primi su strada in Italia, ma questo ve lo raccontiamo dopo; adesso cerchiamo di capire com’è fatto.

IO SONO IVECO S-WAY

Che cosa cambia? Questa è la domanda che tutti ci siamo fatti, dopo aver intravisto delle linee che qua e là riportavano a uno storico concorrente scandinavo. Poco male: ispirarsi a esempi positivi non è un peccato; anzi, è indice d’intelligenza. Perché, poi, s’è sempre fatto così. Tutti. Benché gli italiani, in fatto di stile, non abbiano da imparare da alcuno. E, infatti, l’S-Way è molto coerente nelle sue linee. Volete delle citazioni? Il musetto è più intrigante di quello dell’Actros di Mercedes; mentre il tetto è più armonico di quello alquanto squadrato dello Scania R/S; poi, frontale e fiancate si raccordano più fluenti di quanto non accada, per esempio, sul Volvo FH. Tutto ciò non è fine a sé stesso: l’aerodinamica è migliorata del 12%, e si traduce in un 4% di efficienza in più, secondo Iveco. È chiaro che la pelle dell’S-Way è tutta diversa da quella dello Stralis.

IO SONO IVECO S-WAY

Ma la struttura? A bordo, la plancia con il prominente blocco centrale tradisce che lì sotto c’è ancora l’architettura precedente. Più dirompente è il montaggio rialzato sul telaio della cabina, pur mantenendo i soliti tre gradini: un po’ più alti, ma equidistanti e sfalsati per agevolare l’appoggio del piede. Risultato: il tunnel motore sporge meno della metà rispetto allo Stralis e un pianalino con cassetto va a occupare il varco sotto la plancia; ciò significa che il pavimento è davvero del tutto nuovo. Come nuovo è il tetto, meno spiovente e più sporgente rispetto al parabrezza: così diventano più capienti i vani interni. Alla fine, dentro l’S-Way ci sono ben 2,15 metri di spazio in altezza; il tutto è illuminato da una grande botola vetrata che funge pure da uscita d’emergenza. 

Estratto della prova pubblicata su tuttoTrasporti di settembre 2019, n. 430

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.