Cerca

Seguici su

Van & Pick-Up

Girandola di marchi HO VISTO CAMION CHE VOI UMANI...

Pubblicato il 12/07/2012 in Van & Pick-Up
HO VISTO CAMION CHE VOI UMANI...
HO VISTO CAMION CHE VOI UMANI...

Un androide ci scrive: "Sono stato al largo dei bastioni di Orione. Nel senso della costellazione, n

Un androide ci scrive: "Sono stato al largo dei bastioni di Orione. Nel senso della costellazione, non del camion degli anni Cinquanta. Ho ovviamente visto cose che voi umani non potreste immaginarvi e non ci capisco più niente. Ho visto un imbianchino che aveva perso il sonno fino a quando non ha capito chi avrebbe prodotto il Vivaro che aveva ordinato. E ora dorme tranquillo nonostante abbia ricevuto la risposta più improbabile: lo produrrà la General Motors.

Ho visto un camion piangere. Era un Lancia Esagamma, la calandra rovesciata a disegnare un'espressione triste. Non piangeva perché è fuori produzione dal 1971; aveva resistito sorridente a tutte le traversie della casa, dalla chiusura della divisione veicoli industriali al progressivo ritiro dai mercati di mezzo mondo. Ma quando ha saputo che il suo marchio sarebbe finito sulla calandra delle Chrysler prodotte nello stabilimento Bertone non ce l'ha più fatta. (Ho anche visto il sindaco di Grugliasco capire finalmente perché la Fiat avesse comprato la Bertone, Vincenzo Lancia fare degli strani movimenti nella tomba e un operaio della Magna chiedersi cosa diavolo produrranno adesso negli stabilimenti austriaci - ma queste sono altre storie).

Ho visto un ariete (doveva essere americano, si è presentato come ram) perplesso: gli avevano appena detto che sarebbe finito sulla calandra di un veicolo commerciale Fiat per il mercato Usa. Lui stava tanto bene sulla calandra di un Dodge, era lì dal 1973. E invece sono arrivati i Marchionne boys, hanno estrapolato il nome storico dei furgoni Dodge e si sono inventati 'sto nuovo marchio che caratterizzerà i pick-up ex Dodge e le tre "D" calate sugli States da Bursa, Lanciano e Suzzara sotto il comando dei generali sabaudi: Doblò, Ducato e (forse) Daily. È la seconda volta che lo fanno muovere: prima erano arrivati dei tizi da Stoccarda e gli avevano detto di piazzarsi sulla calandra di uno Sprinter. A nulla era servito obiettare che lo Sprinter era un Mercedes, non un Dodge.

Ho visto un muso giallo, uno di quei camioncini orientali umili e utili ma un po' tutti uguali, chiedersi cosa ci faceva in Sudamerica e soprattutto per quale motivo sul suo passaporto ci fosse scritto Iveco alla voce "cognome" e Vertis alla voce "nome". Adesso mi sposto, vado alle porte di Tannhäuser. E mi sa che in questo momento di - per usare un eufemismo - notevole dinamismo del mondo automotive, vedremo marchi storici balenare nel buio. E perdersi come lacrime nella nebbia.
Devotamente, vostro Roy Batty".

Nella foto, la reazione dell'ultimo camion Lancia alla notizia sulle sorti del marchio.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.