Cerca

Seguici su

Van & Pick-Up

Vercelli-Casale UN RADUNO PER I PRIMI 60 ANNI DI MARAZZATO

Pubblicato il 12/07/2012 in Van & Pick-Up
UN RADUNO PER I PRIMI 60 ANNI DI MARAZZATO
Chiudi

Un nome storico dell'autotrasporto piemontese ha compiuto sessant'anni. Tanto è passato da quando Lu

Un nome storico dell'autotrasporto piemontese ha compiuto sessant'anni. Tanto è passato da quando Lucillo Marazzato ha fondato a Ivrea (TO) la sua azienda. Specializzatosi prima in trasporti chimici e poi in quelli di rifiuti e spurghi (con la divisione Spurgo Service, fondata da Carlo Marazzato nel 1976), il gruppo conta oggi oltre 150 addetti e 200 veicoli tra cisterne per spurgo e per acqua potabile, ribaltabili, scarrabili per rifiuti, autocompattatori, macchine operatrici e veicoli leggeri d'appoggio.
Per celebrare la ricorrenza l'azienda ha chiamato a raccolta i collezionisti di camion e autobus d'epoca, che il 26 maggio si sono trovati a Vercelli, la sua attuale sede. Ne sono arrivati una sessantina, che nelle ore centrali del giorno sono sfilati lungo le risaie fino a Casale Monferrato. Nell'occasione è stato presentato il primo camion di Lucillo Marazzato: un Isotta Fraschini D80 con cisterna Viberti-Saiv, restaurato nell'originale livrea azzurro e grigio chiaro
. È uno dei pochi sopravvissuti di questo modello (se ne contano meno di una decina, quasi tutti da restaurare), oltre che l'unico con un allestimento corretto. A salutare l'esordio le autorità cittadine e il vescovo di Vercelli, che ha impartito la benedizione a tutti i veicoli, secondo una tradizione un tempo viva in tutte le "città dei camionisti" e anche nei centri più piccoli.
Fresco di restauro anche un Lancia Esatau B del 1957, anch'esso autocisterna, giunto al raduno direttamente dalla carrozzeria. I due veicoli vanno ad allargare le fila della collezione Marazzato, che si spera possa presto dare vita a un museo. Allo stesso modo molti collezionisti (e tanti semplici spettatori) si augurano che il raduno tra le risaie, complessivamente ben riuscito, possa essere ripetuto nei prossimi anni.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.