Cerca

Seguici su

Van & Pick-Up

Passione I NOMADI E SUPER SIC A MANTOVA

Pubblicato il 27/08/2012 in Van & Pick-Up
I NOMADI E SUPER SIC A MANTOVA
Chiudi

Erano 130 i camion dell’International Truck Day Show: per una manifestazione italiana se non è record poco ci manca.

Erano 130 i camion dell’International Truck Day Show: per una manifestazione italiana se non è record poco ci manca. Hanno cominciato ad affluire il venerdì pomeriggio e, raccontano gli organizzatori, la domenica c’era ancora qualche veicolo davanti ai cancelli. Luca Rimorchio, il Cars di Barlera, Don Peppe e il suo serie R verde, la scuderia Perico con The Doctor e Super Sic, il candido Sound Truck, l’altrettanto “stereofonico” Scania tutto giallo di Ferrari, il Daf discoteca di Punteri e il giallo Sunflower, il Moby Truck con cetacei ovunque, il garage di Gigi Bianchi al completo… insomma, buona parte degli “speciali” d’Italia – aerografati, “olandesi”, superaccessoriati – erano al Palabam di Mantova dal 27 al 29 luglio. Insieme a loro, qualche “musone” venuto d’Oltreoceano come il Kenworth W900 degli anni Settanta, o i più recenti modelli della stessa marca importati dalla Adamoli. C’erano poi due veterani Turbostar, uno tutto nero e quello ormai famoso della famiglia Gasperetti, aerografato e con l’interno cabina tutto bianco: due testimonianze dell’affetto che i camionisti italiani riservano a questo Iveco uscito di produzione da ormai vent’anni. Sempre aerografato, il camper dedicato ai Nomadi, uno dei gruppi più amati dai trucker italiani. L’ha finito da poco un nome storico tra i decoratori italiani: Sergio Carazza da Mondovì. E i camion in scala, radiocomandati, che non mancano di farso ammirare a ogni raduno. Tra gli espositori, la tappezzeria Duraccio che si presentava con un Ducato personalizzato, rosso come la passione. A dire il vero c’era pure uno Stralis tutto bianco, ma era nuovo e nello stand di un concessionario: se è stato venduto durante la fiera, il prossimo anno lo vedremo “messo giù” come si deve. Auto elaborate e sportive, moto e tutto quanto ha a che fare con i motori ha fatto da contorno alla manifestazione. Come consueto l’International Truck Day Show ha raccolto fondi per beneficienza: sono andati, quest’anno, ai centri della provincia mantovana colpiti dal terremoto, che ha fatto gravi danni qui come nella confinante Emilia.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.