Cerca

Seguici su

Van & Pick Up

Video NUOVO IVECO DAILY, IRON VAN

Pubblicato il 17/07/2014 in Van & Pick Up
NUOVO IVECO DAILY, IRON VAN
NUOVO IVECO DAILY, IRON VAN

Accanto ai cabinati, il nuovo commerciale Iveco schiera una gamma di furgoni da primo della classe.

Dopo l’abbinata con Braccio di ferro nel 2009 e con Superman nel 2011, l’Iveco sembra aver scelto un altro eroe dei fumetti e del cinema da associare al Daily 2014. Il frontale lascia intuire che i designer si siano ispirati nientemeno che ad Iron Man per attribuire al Daily la presenza richiesta a un commerciale sui generis, con pesi totali da 3,3 a 7 tonnellate e caratteristiche costruttive in parte riprese dai camion veri. Il telaio, anzitutto: con longheroni a C sospesi sopra un ponte posteriore di trazione a ruote singole o gemellate e a un ben più automobilistico (e oggi interamente ridisegnato) avantreno a ruote indipendenti. Un mix che ha fatto la fortuna del Daily fin dalla sua apparizione nel 1978, apprezzato soprattutto nelle versioni autotelaio; un po’ meno nel caso dei furgoni, dove l’abbinata fra chassis classico e trazione posteriore si rifletteva negativamente su tara e altezza delle soglie di carico, oltretutto l’utilizzo degli stessi passi dei cabinati vincolava le proporzioni dei van in alcune taglie molto apprezzate.

Col modello 2014 nascono di fatto due gamme: gli autotelai a riproporre le conosciute doti di robustezza e facilità di allestimento; i furgoni, finalmente con interassi specifici e forti di un lavoro certosino di riduzione di pesi e dell’altezza da terra del piano di carico, pronti a giocarsela ad armi pari coi concorrenti a trazione posteriore e ruote singole. Il retrotreno gemellato resta - è anzi indispensabile per i modelli da 5,2, 6, 6,6 e 7 tonnellate - ma sui Daily da 3,5 tonnellate, anche se regolarmente a listino, diventerà un’eccezione. La gamma è visualizzata nelle tabelle a pag. 75. Il nuovo passo 3520 mm sostituisce il 3300 e al posto del 3950 c'è il 4100, che permette di arrivare a capacità record: se prima il massimo era 17,2 m3, adesso ci sono addirittura un 17,5, un 18 e un 19,6 m3.

Piccola integrazione anche nei cabinati, col passo 4100 disponibile pure in versione a ruote posteriori singole. In generale, l'Iveco dichiara che l'80% delle parti è nuovo. Per scoprire se è vero, abbiamo toccato con mano e guidato un'ampia selezione di modelli e versioni. Il posto guida è migliorato: l'abitacolo ha la stessa lunghezza della serie precedente e il volante è regolabile solo in senso assiale, ma è più verticale di 7 gradi e ha la corona ridotta; la seduta, poi, è stata abbassata di 1,5 cm, mentre il parabrezza è più grande. Non si sta larghi come su altri modelli, ma la plancia poco ingombrante dà una mano. Il disegno del cruscotto è moderno e sono stati ricavati tanti cassetti, però mancano supporti per smartphone o tablet. I motori non hanno subìto sostanziali cambiamenti, però fin dal primo chilometro l'insonorizzazione sembra più curata. Ci piace molto il 2.3 da 146 CV, sempre fluido e all'occorenza grintoso. L'indicatore di cambio marcia suggerisce passaggi di rapporto a regimi piuttosto bassi: fidatevi, c'è sempre coppia a sufficienza per riprendere con regolarità, persino quando è inserito l'Ecoswitch, che a veicolo scarico o parzialmente carico riduce le prestazioni per limitare il consumo. Per inserirlo basta premere per alcuni secondi un pulsante sulla plancia; stessa procedura per staccarlo, il che significa che, se si vuol fare un sorpasso veloce, si perdono istanti preziosi. Il cambio è correttamente spaziato, la leva ha settori ben definiti e si manovra senza sforzo. Lo sterzo è preciso, ma questa è una dote che riconoscevamo anche al Daily di prima. Quello nuovo è ancora più agile: con ovvie sfumature di comportamento fra versioni di carrozzeria, telaio e peso, sembra aver guadagnato dall'adozione delle nuove sospensioni anteriori indipendenti Quad Leaf, di serie con le ruote posteriori singole e a richiesta con le gemellate.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.