Cerca

Seguici su

Van & Pick Up

Van alternativi ALLA CITROËN IL JUMPY SI FA ELETTRICO

Pubblicato il 28/01/2021 in Van & Pick Up
ALLA CITROËN IL JUMPY SI FA ELETTRICO
Chiudi

Aggiunge il prefisso “e” per allinearsi ai già noti cugini Peugeot e Opel con il furgone medio a batterie. Resta ampia la gamma. 

Bruciato nell'annuncio dall'Opel Vivaro-e, nella prova completa dal Peugeot e-Expert, adesso anche il gemello di Citroën aggiunge il prefisso "e" per allinearsi fra i furgoni medi a batterie. A proposito di accumulatori, due le capacità previste: da 50 o da 75 kWh, ovvero con due o tre moduli sotto al pianale per autonomie (dichiarate secondo il ciclo normalizzato Wltp) di 230 e 330 km, rispettivamente.

ALLA CITROËN IL JUMPY SI FA ELETTRICO

Valori interessanti che, seppur un po' ridotti nell'uso reale (come abbiamo potuto verificare sull'omologo Peugeot), sono comunque superiori ai van di taglia media provati finora. Quasi nulla, perciò, l'ansia da autonomia, oltretutto ci sono un paio di applicazioni specifiche per l'eJumpy. Con l'App My Citroen si può gestire la ricarica, compresa la preclimatizzazione dell'abitacolo (notoriamente "energivora" per le batterie). Poi c'è l'App Free2Move Serivices che permette l'accesso a 220mila punti pubblici di ricarica in Europa, oltre a segnalare le stazioni compatibili con l'eJumpy, indica il percorso ottimale per raggiungerle. 

ALLA CITROËN IL JUMPY SI FA ELETTRICO

Si conferma l'ampiezza della gamma con ben tre lunghezze disponibili: la XS a passo accorciato, la M con interasse lungo e la XL con anche lo sbalzo lungo. Sul più compatto non c'è l'opzione della batteria maggiorata a 75 kWh, ma solo quella da 50, il suo prezzo attacca a 32.155 euro nell'allestimento più basico Comfort. Volendo c'è il più ricco e completo Club, che per la baricentrica versione M si ferma comunque sotto la soglia dei 40mila euro. Nemmeno tanti fra i competitor elettrici.

Danilo Senna

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.