Cerca

Seguici su

Van & Pick Up

Transizione energetica Hyvia presenta il Renault Master elettrico a idrogeno

Pubblicato il 25/11/2021 in Van & Pick Up
Hyvia presenta il Renault Master elettrico a idrogeno
Chiudi

Il Van H2-Tech è un prototipo, una sorta di innovativo ibrido plug-in, che promette un’autonomia di 500 km. Svelati anche un telaio cabinato e un minibus realizzati sulla stessa base.

La Renault ha cercato di prefigurare il futuro prossimo delle consegne, attraverso il suo Master Van H2-Tech, prototipo a idrogeno realizzato con Hyvia, compagnia che offre un ecosistema di soluzioni di mobilità a emissioni zero, in una collaborazione tutta made in France.

Hyvia presenta il Renault Master elettrico a idrogeno

Autonomia di 500 km. Prodotto nello stabilimento di Batilly, questo furgone di taglia grande vanta un volume di carico di 12 metri cubi e promette un'autonomia di 500 km grazie al range extender offerto dalle celle a combustibile. Si tratta di una sorta di ibrido plug-in elettrico-idrogeno. Il cuore della tecnologia è infatti concentrato nel sistema a fuel cell da 30 kW (un elemento compatto che comprende alimentazione, regolazione dell'aria, umidificazione e raffreddamento) combinato con una batteria da 33 kWh e quattro serbatoi da 1,5 kg ciascuno (posizionati in un vano sotto al tetto e visibili grazie a un'ampia copertura in vetro), per una capacità totale di 6 kg di idrogeno.

Hyvia presenta il Renault Master elettrico a idrogeno

Altre due declinazioni. In occasione del Solutrans di Lione, Hyvia ha recentemente presentato anche altri veicoli che formeranno un'intera gamma di mezzi declinati sulla stessa base: il Master Chassis Cab H2-Tech, telaio cabinato con un volume di 19 m3 e un'autonomia di 250 km, e il Citybus H2-Tech, un minibus urbano in grado di trasportare fino a 15 passeggeri e capace di percorrere circa 300 km con un "pieno".

Hyvia presenta il Renault Master elettrico a idrogeno

Stazione di ricarica mobile. Parallelamente, la società ha sviluppato il prototipo di una stazione di ricarica di idrogeno - disponibile in vendita o a noleggio - che permette di effettuare il rifornimento in soli cinque minuti, rappresentando un'alternativa laddove la rete pubblica sia carente o ancora da implementare. Il "carburante" viene ottenuto sul posto per elettrolisi dell'acqua, oppure stoccato su un rimorchio. Queste nuove colonnine mobili saranno assemblate a Flins, sempre in Francia, dalla fine di quest'anno.

Roberto Barone

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.